Lunedì, 1 Marzo 2021

L'assegno di invalidità passa a 650 euro dal primo novembre

L'annuncio della ministra Catalfo su Facebook: i cittadini in condizioni di invalidità totale beneficeranno da questo momento in poi di un aumento dell’assegno mensile che passa da 285 euro a circa 650 euro

"Dal 1 novembre, l'Inps effettuerà i pagamenti delle pensioni di invalidità civile al 100% con l'aumento che il Governo ha introdotto nel Decreto Agosto". Lo annuncia la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, in un post su Facebook. "Ciò significa - spiega- che per i cittadini in condizioni di invalidità totale e di età pari o superiore a 18 anni - circa 200 mila persone - verrà riconosciuto in automatico un assegno mensile che passerà da 285 a 650 euro (considerati i livelli reddituali previsti dalla legge). A questo importo, inoltre, saranno aggiunti gli arretrati calcolati dal 20 luglio scorso". "Siamo di fronte a una sfida importante. Mai come adesso il Paese ha il dovere di unirsi e garantire tutte le tutele necessarie alle persone più vulnerabili".

La misura è stata decisa quest’estate a seguito di una recente sentenza della Corte Costituzionale. In pratica i cittadini in condizioni di invalidità totale beneficeranno da questo momento in poi di un aumento dell’assegno mensile che passa da 285 euro a circa 650 euro (a seconda dei livelli reddituali previsti dalla legge) con l’adeguamento che decorre dal 20 luglio, data dalla quale sono riconosciuti gli arretrati a tutti i beneficiari.

L'uomo in abiti medievali che uccide due passanti a Quebec in Canada

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assegno di invalidità passa a 650 euro dal primo novembre

Today è in caricamento