Sabato, 19 Giugno 2021
Assicurazioni

Assicurazione rc auto, ecco cosa cambia

Arriva in commissione il decreto competitività. Sul fronte delle assicurazioni tante le novità che stanno per essere approvate

ROMA - Non sarà necessaria la contestazione immediata per chi viola l'obbligo di assicurazione dei veicoli per la responsabilità civile verso terzi. Basterà la prova fotografica di telecamere o tutor. Un emendamento al ddl concorrenza, approvato dalle commissioni Attività produttive e Finanze della Camera, modifica il Codice della strada e prevede che basti l'accertamento "per mezzo di appositi dispositivi o apparecchiature di rilevamento" effettuato "mediante il confronto dei dati rilevati riguardanti il luogo, il tempo e l'identificazione dei veicoli con quelli risultanti dall'elenco dei veicoli a motore che non risultano coperti dall'assicurazione per la responsabilità civile verso terzi".

LE TELECAMERE - Inoltre si precisa che "non è necessaria la presenza degli organi di polizia stradale qualora l'accertamento avvenga mediante dispositivi o apparecchiature che sono stati omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico. Tali strumenti devono essere gestiti direttamente degli organi di polizia stradale. La documentazione fotografica prodotta costituisce atto di accertamento in ordine alla circostanza che al momento del rilevamento un determinato veicolo, munito di targa di immatricolazione, stava circolando sulla strada. Qualora risulti che al momento del rilevamento un veicolo munito di targa di immatricolazione fosse sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria".

SCONTI CON LA SCATOLA NERA – Riduzioni per chi installerà sul proprio veicolo la “scatola nera”, che permetterà agli assicurati una percentuale di risparmio che non potrà essere inferiore a quella determinata dall’Ivass. Le compagnie assicurative saranno inoltre obbligate a pubblicare sul loro sito internet l’entità degli sconti e per chi cercherà di fare il furbo, non applicandoli proprio, si prevedono sanzioni che vanno “da 5.000 a 40.000 euro”.

PREMI AI VIRTUOSI - Premiati con prezzi più convenienti gli “assicurati virtuosi”, finora costretti a pagare premi molto alti nonostante la loro diligenza. Per questi, “sarà introdotto un sistema di sconto che indicizza il loro premio a quello medio delle regioni a più basso tasso di incidenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicurazione rc auto, ecco cosa cambia

Today è in caricamento