rotate-mobile
Martedì, 5 Dicembre 2023
Stangate

Bollette, aumenti record in Italia ma non in Francia e Germania: ecco perché

Parigi è intervenuta da mesi limitando l'aumento delle tariffe grazie al nucleare. Invece Berlino, che ha molto carbone, ha avuto aumenti inferiori perché meno esposta al forte aumento dei prezzi del gas

Lʼatteso nuovo Decreto salva bollette vedrà la luce giovedì o venerdì e conterrà aiuti a famiglie e imprese per 5 o 7 miliardi di euro, ma senza ricorrere a un nuovo scostamento di bilancio. Alleviare i costi del secondo trimestre dellʼanno e varare misure strutturali, i due filoni del provvedimento. Ma intanto le bollette toccano nuovi record. Le attività economiche chiedono che si faccia di più. Chiedono di modificare la fiscalità delle bollette luce portando l’Iva al 10% dall’attuale 22%. Confcommercio evidenzia che sono necessarie misure strutturali che attutiscano l’impatto del caro energia sui conti economici di pubblici esercizi e negozi. Un’altro intervento auspicato riguarda proprio il peso di accise e Iva sui carburanti.

Come se non bastasse, sul terziario pesano i rincari della logistica: il gasolio è rincarato di oltre un quinto in un anno e il prezzo del metano da autotrazione è raddoppiato.  Le aziende del settore nel 2022 pagheranno una bolletta doppia rispetto a quelle in Francia. "Il caro energia senza precedenti è insostenibile per il terziario, già allo stremo per la pandemia - ricorda Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio -. Chiediamo al Governo maggiori sostegni per le imprese più colpite dalla crisi riducendo allo stesso tempo l’Iva su bolletta elettrica e carburanti. Serve un deciso cambio di passo nella politica energetica con misure strutturali per ridurre la dipendenza dalle forniture estere". I margini si assottigliano e i rincari finiscono con l’alimentare l’inflazione e peggiorano la competitivà delle diverse attività. Congiunture da incubo.

In base ai calcoli di Confcommercio (elaborati in collaborazione con Nomisma Energia) un albergo di medie dimensioni in Italia quest’anno, con i prezzi del gennaio 2022, pagherà una bolletta elettrica di 104mila euro, il doppio rispetto alla Francia e oltre il 21% in più della Germania. Un ristorante italiano avrà una bolletta elettrica di 13.650 euro, quasi il doppio rispetto ad uno francese e il 15% in più della Germania. Differenziali simili si riscontrano anche per i negozi e per i bar.

Il motivo? La Francia è intervenuta da mesi limitando l'aumento delle tariffe grazie al nucleare. Invece la Germania, che ha molto carbone, ha avuto aumenti inferiori perché meno esposta al forte aumento dei prezzi del gas. Ed entrambi i paesi possono destinare maggiori risorse di bilancio a compensazione degli aumenti. Per queste ragioni in Italia i prezzi dell'elettricità per le imprese sono cresciuti più che negli altri paesi. Il confronto fra un campione di attività tipiche in Italia con le stesse attività in Francia e Germania, a parità di consumi di elettricità, permette di evidenziare l'ampio svantaggio delle attività commerciali e turistiche italiane.

Caro bollette e prezzi alle stelle: benzina e diesel, gestori verso una decisione drastica

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette, aumenti record in Italia ma non in Francia e Germania: ecco perché

Today è in caricamento