rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Carissima spesa

Perché il prezzo della verdura sta esplodendo

Basta un giro al mercato rionale, al supermercato o dal fruttivendolo per rendersene conto: come si spiega la stangata degli ultimi mesi?

Basta andare al mercato rionale, al supermercato o dal fruttivendolo per rendersene conto. La verdura e la frutta stanno raggiungendo prezzi mai visti prima. Le quotazioni delle materie prime alimentari hanno raggiunto il massimo dal 2011, e il rincaro dei prezzi dell'energia ha comportato ulteriori aumenti nei costi di produzione. Il risultato è un aumento dei prezzi alimentari a livello globale di ingente portata. Il balzo dell'inflazione nella zona Ocse è ai massimi dal 1997. 

Sono i costi produttivi a pesare di più sul prezzo della verdura. Non è vero che la stragrande maggioranza dei consumatori sceglie verdura e frutta di stagione, auspici e belle narrazioni a parte. Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte, dice alla Stampa che "la realtà è che ancora oggi la maggior parte di chi fa la spesa cerca di accontentare i propri gusti, scegliendo tra ciò che il mercato offre". In inverno, come i nostri nonni sapevano bene, la scelta sarebbe limitata, limitatissima se si seguissero i flussi stagionali.  Tuttavia la  verdura fresca è sempre in testa alle preferenze dei consumatori: nella stagione fredda autunno-invernale la si può coltivare solo sotto serra ed è inevitabile che incida il costo del gas: il metano veniva fatturato 0,18 euro al metro cubo, mentre oggi costa 1,20 euro. Così i pomodori sono aumentati del 35%, le melanzane del 37%, solo per fare due esempi.

I listini del Centro agro alimentare di Torino non mentono: un anno fa in questo periodo (prezzi all'ingrosso) i cavolfiori bianchi costavano 90 centesimi al chilo, mentre oggi sono quotati 1,30 euro; le zucchine sono passate da 1,60 euro a 2,65 euro. Da record i finocchi, balzati da 45 centesimi al chilo a 2,30 euro. I costi dei produttori non accennano a frenare, tantomeno a ridursi. "Da un anno a questa parte il costo dei fertilizzanti azotati è aumentato mediamente del 290% - spiega Allasia - mentre il gas metano utilizzato per il riscaldamento delle serre, è aumentato di oltre il 600%". Gli aumenti dei prezzi, evidenti a tutti, sono un problema grosso. Perché se è vero che i consumatori quando fanno la spesa pagano la verdura a carissimo prezzo, questo non basta a dare vero ossigeno a contadini e orticoltori: questi ultimi, infatti, annaspano con le contrattazioni all'ingrosso e non riescono a recuperare i maggiori costi che sostengono. Scenari foschi. Molti agricoltori stanno valutando di rinviare le semine o di modificare i normali assetti produttivi, proprio per le difficoltà che stanno vivendo.

In Europa si collega l’aumento dei prezzi soprattutto al caro energia, ma il tema è vasto, sfaccettato, globale e non riguarda solo frutta e verdura. Le ultime analisi della Fao mostrano che, se tra il 2015 e il 2020 i prezzi del cibo erano rimasti stabili, nel 2021 sono aumentati in media del 28%. La spinta ha riguardato olii vegetali, cereali, caffè, zucchero, carne e prodotti caseari, patate. Tutto è collegato nel mondo di oggi, pesa anche la ripartenza della domanda globale a fronte della carenza di offerta, dovuta a sua volta a diversi fattori; oltre all’aumento nei prezzi dell’energia, hanno giocato un ruolo i cambiamenti climatici, che nel 2021 hanno portato tra l’altro ad eventi metereologici estremi, in particolare in alcuni dei grandi paesi produttori agricoli, dal Brasile all’Argentina agli Stati Uniti. Inoltre, nota oggi il Manifesto, c'è il problema della ricostituzione delle scorte, dopo la peste suina africana e il covid, che ha avuto come conseguenza un vero shock nel sistema alimentare mondiale, e poi ancora i recenti problemi logistici e di trasporto via mare, i conflitti in alcuni paesi ed infine, ovviamente, lo scatenarsi della speculazione internazionale. 

Caro bollette, nuovo decreto: a chi vanno gli aiuti, il taglio non è per tutti 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché il prezzo della verdura sta esplodendo

Today è in caricamento