rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Il nuovo contratto nazionale

Gli stipendi dei bancari aumenteranno di oltre 400 euro al mese

Raggiunto l'accordo sul contratto nazionale: i nuovi aumenti dovrebbero partire dal mese di dicembre

È fatta per il rinnovo del nuovo contratto nazionale dei bancari, scaduto alla fine dello scorso anno. Abi e sindacati hanno trovato l'accordo che farà lievitare di 435 euro al mese lo stipendio dei 280mila dipendenti delle banche italiane. 

L'aumento in busta paga dovrebbe scattare già nel mese di dicembre, con una parte di arretrati a decorrere dal 2023, ma su questo tema si tratta ancora. Oggi, mercoledì 22 novembre, dopo un’altra riunione tecnica - l’Abi convocherà una riunione plenaria per illustrare ai sindacati il pacchetto definitivo con le nuove norme del contratto. Successivamente i segretari generali delle sigle dovranno dare la loro approvazione. 

Tra le novità del nuovo contratto, si ripristina la base di calcolo sul Tfr al 100%, dopo una riduzione nel 2012 e un parziale ripristino nel 2019. Altri elementi salienti riguardano modifiche sulla mobilità e trasferimenti del personale, con un aumento sia dei chilometri sia dell’età oltre i quali la banca non può trasferire un dipendente.

Si attingerà inoltre al fondo per l’occupazione dedicato all’assunzione dei giovani under 35 anche per pagare una parte degli stipendi (il 25%) ai lavoratori senior che scelgono il part time, a condizione dell’ingresso di nuovi giovani. 

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli stipendi dei bancari aumenteranno di oltre 400 euro al mese

Today è in caricamento