rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
Economia Genova

Carige a un passo dal baratro, titolo sospeso in Borsa: sarà necessario il salvataggio statale?

Doccia fredda sui 56 mila piccoli azionisti della cassa di risparmio di Genova e sui 4.800 dipendenti della banca ligure. Dovesse saltare l'aumento di capitale, l'unica soluzione per il salvataggio sarebbe un intervento del governo, come avvenuto per Mps

La Consob ha disposto la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige Spa nei mercati regolamentati e nei sistemi multilaterali di negoziazione italiani nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni. "L'attuale contesto informativo non garantisce la trasparenza, l'ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori", spiega la nota della Commissione di vigilanza.

Ieri eri saltato l'accordo con il consorzio di garanzia per la ricapitalizzazione della banca. Il quotidiano La Stampa adombra addiruttura per la Cassa di Risparmio di Genova il rischio di risoluzione ma fonti del Ministero delle Finanze precisano come il ministro Padoan non abbia dato un ultimatum per ricucire lo strappo avvenuto tra la Malacalza Investimenti, che controlla il 17,6% del capitale. e le tre banche del consorzio Barclays, Deutsche Bank e Credit Suisse.

Restano però pesanti ombre sul destino dell'istituto ligure che lega la sua sopravvivenza all'aumento di capitale da 560 milioni di euro.

Malacalza Investimenti, primo azionista di Carige con il 17,59%, aveva presentato alla Bce il 26 ottobre scorso la richiesta di essere autorizzato a salire al 28% dell'istituto. Impegno evidentemente insufficiente, visto che il consiglio di amministrazione della banca in afferma: "Sono in fase di finalizzazione ulteriori impegni". 

Nella nota in cui la famiglia Malacalza critica le banche del consorzio di garanzia e "conferma la propria attitudine di sostegno" all'istituto, la holding afferma che "intende confermare ancora la propria attitudine di sostegno, nell'interesse della banca, del territori e dell'azionariato tutto", ma la disponibilità non può "tradursi in una impropria supplenza della funzione del consorzio di garanzia e non può prescindere dalle determinazioni dell'autorità di vigilanza in merito alle istanze che sono state a essa rivolte".

Il Consiglio di amministrazione di Carige ha affidato all'amministratore delegato Paolo Fiorentino il compito di verificare "l'esistenza dei presupposti per il proseguimento del piano di risanamento".

Cda straordinario di Banca Carige per aumento di capitale

I dipendenti di Banca Carige sono oltre 4.800 e, alla luce delle ultime vicende, vivono ore di apprensione per il proprio futuro. Dovesse saltare l'aumento di capitale, l'unica soluzione per salvare la banca sarebbe un intervento del governo, come avvenuto per Monte dei Paschi di Siena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carige a un passo dal baratro, titolo sospeso in Borsa: sarà necessario il salvataggio statale?

Today è in caricamento