rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Dati terribili

Il Covid e la strage dei bar: chiusi 7mila locali in due anni

I dati di Unioncamere e InfoCamere: dei 169.839 bar esistenti a fine 2019, ne sono rimasti 162.964 a fine 2021. Il Lazio è la regione più colpita

Da quando il Covid ha fatto la sua comparsa, circa due anni fa, stravolgendo la vita delle persone e l'economia mondiale, sono quasi 7mila i bar che hanno dovuto chiudere i battenti perché schiacciati dalla crisi derivata dalla pandemia. Il report realizzato da Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese, mostra che dei 169.839 bar esistenti a fine 2019, ne sono rimasti 162.964 a fine 2021, vale a dire 6.875 in meno (-4,05%).

Bar chiusi in Italia, i dati dalle regioni

Una riduzione elevata, che ha colpito prima di tutto il Lazio, dove questi esercizi pubblici sono diminuiti del 10,09% pari a 1.860 strutture in meno. A seguire la Valle d'Aosta, che segna una variazione percentuale del -9,7% e un calo numerico di 51 bar. La Lombardia ha perso oltre 1.500 locali, vedendo così ridurre i suoi bar del 5,49%. Molte le Regioni che registrano variazioni superiori alla media. La Valle d'Aosta (-9,07%), Marche e Friuli Venezia Giulia, che segnano riduzioni dell'ordine del 6%, Toscana, Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige con cali superiori al 5%, Piemonte, che si assesta al -4,99%. Hanno un trend opposto la Campania e la Sicilia, dove in questi due anni si è registrato un aumento del numero dei bar compreso tra l'1 e il 2%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid e la strage dei bar: chiusi 7mila locali in due anni

Today è in caricamento