Lunedì, 17 Maggio 2021
L'appuntamento nazionale

Tornano i bauli in piazza: la manifestazione dei lavoratori dello spettacolo

Dopo oltre 400 giorni di stop, torna la protesta di chi vive dietro e davanti al palcoscenico e lo fa come lo aveva già fatto la prima volta. Chiedono immediate iniziative al Governo e ci si prepara alla mobilitazione nazionale

Bauli in piazza - FOTO ANSA

Tornano i bauli in piazza, la manifestazione con cui i lavoratori del settore dello spettacolo e degli eventi protestano per avere delle certezze e aiuti concreti da parte del Governo, per affrontare l’emergenza pandemica da Covid, che ha messo in ginocchio anche questo settore.

Così dopo oltre 400 giorni di stop, i lavoratori che vivono intorn al palco riportano in piazza i bauli, l’oggetto simbolo del loro lavoro tecnico e dietro le quinte. Come avevano già fatto davanti al Duomo di Milano lo scorso ottobre, questa volta porteranno i loro bauli in piazza del Popolo a Roma. C’è già un appuntamento per tutti coloro che vorranno partecipare: sabato 17 aprile alle ore 17, per una manifestazione organizzata da Aps Bauli in piazza, della quale fanno parte oltre 50 realtà del mondo artistico. E’ previsto l’arrivo di diversi manifestanti dalle varie parti d’Italia. Sicuramente, alla volta della Capitale e muniti di autocertificazione, partiranno pullman da Bologna e Milano, sempre nel rispetto delle regole anti Covid e con la seria intenzione di protestare in modo non violento. E' stato predisposto un Media corner, moderato da Maura Gancitano e Andrea Colamedici di Tlon, la scuola permanente di filosofia e immaginazione con cui Bauli In Piazza collabora, che porranno delle domande ai rappresentanti delle diverse sigle che comporranno la piazza.

Successivamente, queste interviste verranno inviate alle istituzioni, a sintetizzare le voci che compongono la piazza, ognuna con la sua specificità. Gli obiettivi della manifestazione?

  • un fondo da erogare mensilmente a tutti i lavoratori di spettacolo ed eventi, sia discontinui che partite Iva, che coprano il periodo gennaio-dicembre 2021, per garantire una soglia minima di continuità di reddito;
  • sostegni economico per le imprese sulla base del fatturato;
  • calendarizzazione di un tavolo interministeriale che, su parametri prestabiliti, lavori per pensare ad una ripartenza del settore;
  • un secondo tavolo interministeriale che affronti la riforma del settore con particolare riferimento alla previdenza e all'assistenza delle lavoratrici e dei lavoratori.

L'evento si inserisce in una campagna di comunicazione internazionale promossa dalla rete We Make Events, nata in Inghilterra e sostenuta da artisti internazionale come Mike Jagger, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crisi dell’imprenditoria legata al mondo dello spettacolo e degli aventi, ma anche per fare pressione sui governi, affinché quel reparto economico non venga lasciato indietro.

Le nuove regole per riaprire

E se tra le richieste dei “Bauli in piazza” c’è anche quella di cominciare ad un programma di riaperture, i manifestanti guardano con interesse alle Regioni, che hanno presentato a Governo e Cts i nuovi protocolli per riaprire, tra le varie, cinema e teatri. Allora quali regole si dovrebbero seguire? Intanto non ci sarà obbligo di effettuare un test all’ingresso. Ma dentro ci dovrà inevitabilmente essere un minimo di distanziamento sociale, salvo che per conviventi o nuclei familiari.

Così riapriremo tutto: le nuove regole per superare la suddivisione in colori delle regioni

Dunque, se si dovesse riaprire cinema, teatri, circhi e spettacoli dal vivo, allora bisognerà innanzi tutto prenotare il biglietto; mantenere 2 metri di distanza; si potrebbe poter togliere la mascherina dopo essersi seduti, anche perché non si potrà assistere a spettacoli in piedi; nei guardaroba indumenti e oggetti personali devono essere riposti in appositi sacchetti porta abiti. Gli esercenti dovranno favorire il ricambio d'aria naturale escludendo il ricircolo negli impianti di condizionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i bauli in piazza: la manifestazione dei lavoratori dello spettacolo

Today è in caricamento