rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il patrimonio del Cav

A chi andrà il patrimonio di Berlusconi? Chi sono gli eredi

L'ex premier lascia un "tesoro" da circa 6,4 miliardi di euro tra partecipazioni quotate in Borsa, società, proprietà immobiliari, una squadra di calcio e anche uno yacht. Gran parte dell'eredità potrebbe andare ai figli Pier Silvio e Marina, ma soltanto il testamento potrà chiarire ogni dubbio

Con la sua morte Silvio Berlusconi lascia ai suoi eredi un vero e proprio impero. Un patrimonio che secondo Forbes ammonta a circa 6,4 miliardi di euro, metà dei quali rappresentata da partecipazioni quotate in Borsa, a cui vanno aggiunte diverse società, ville e proprietà immobiliari, la squadra di calcio del Monza in Serie A e investimenti in aziende digitali, uno yacht e molto altro. 

L'addio a Silvio Berlusconi morto a 86 anni - La diretta

La dinastia Berlusconi: chi sono gli eredi

Un'eredità con grandi numeri che il Cav ha saputo costruire nel corso del tempo grazie alle sue abilità come uomo d'affari con interessi nel mondo delle costruzioni, dei media e del calcio. Un "tesoro" grande come la dinastia di eredi che compongono la famiglia Berlusconi: due ex mogli, cinque figli e 16 nipoti. La più grande delle nipoti è Lucrezia, 31 anni, (madre di Olivia) figlia di Pier Silvio e sorella di Lorenzo Mattia e Sofia Valentina avute dalla conduttrice Silvia Toffanin. Poi ci i sono i figli di Marina Berlusconi (Gabriele e Silvio), ben cinque i figli di Barbara: Edoardo, Alessandro, Francesco, Leone ed Ettore Quinto. Tre invece gli tre eredi da Eleonora (Riccardo, Flora e Artemisia), mentre gli ultimi nipoti sono figli di Luigi (Emanuele Silvio e Tommaso Fabio nato nell’ottobre del 2022). Sono la primogenita Marina e Pier Silvio, entrambi nati dall’unione con Carla Elvira Lucia dall'Oglio, a occuparsi maggiormente degli affari di famiglia. Un presunto squilibrio che aveva fatto storcere il naso alla seconda moglie, Veronica Lario.

Il patrimonio che il Cav lascia in eredità

Secondo la classifica di Forbes sui miliardari nostrani 2023, Silvio Berlusconi è considerato il terzo uomo più ricco d'Italia con un patrimonio che ammonta a 6,9 miliardi di dollari. La vera cassaforte della famiglia Berlusconi è Mfe, dopo il trasferimento della sede in Olanda e le prospettive di fusione con Mediaset España, che dovrebbe giungere a compimento tra l'estate e l'autunno 2023, ha attualmente il 48,7% dei diritti di voto in assemblea. Il controllo è praticamente blindato. Mfe, società in cui sono confluite le varie anime di Mediaset, è controllata, da Fininvest per il 48,2%, con la francese Vivendi come secondo azionista al 23,35%. Fininvest è a sua volta controllata interamente dalla famiglia Berlusconi, ma con un assetto proprietario complesso: se la spartiscono sette holding, di cui quattro direttamente riconducibili a Silvio Berlusconi.

Berlusconi, l'uomo che ha diviso un paese

Al momento il Cavaliere controlla il 61% della holding Fininvest che opera nel settore televisivo con Mediaset e nell'editoria con Mondadori. Il resto delle quote è diviso tra i figli: Marina ha l'8% delle quote, è presidente della holding e a capo di Mondadori mentre Pier Silvio detiene l'8% ed è l'uomo che guida Mediaset. I tre figli Barbara, Eleonora e Luigi possiedono insieme il 21% della società. Luigi e Barbara non hanno incarichi operativi, ma hanno il ruolo di azionisti di Fininvest e siedono nel consiglio di amministrazione. In passato Barbara è stata nel board del Milan, esperienza conclusasi nel 2017 con a vendita del club rossonero. Berlusconi è ora proprietario della squadra del Monza. È il 28 settembre 2018 quando il gruppo Fininvest finalizza l'acquisto del 100% del club biancorosso. Un progetto con il fratello Paolo Berlusconi nelle vesti di presidente e del fedelissimo Adriano Galliani quale amministratore delegato che prosegue e corre ancora sui campi della Serie A. Nell'ultima dichiarazioni dei redditi resa nota, l'ex premier dichiara al fisco un imponibile di oltre 50 milioni di euro: la cifra, comunicata nel 2021, riguarda i redditi dell'anno precedente. Insieme al totale imponibile, il patrimonio di Silvio Berlusconi è composto anche da beni di proprietà, come ville, abitazioni, auto e imbarcazioni. Tra le residenze più celebri Villa San Martino ad Arcore, la dimora romana di Palazzo Grazioli, le ville estive in Sardegna e a Lampedusa, oltre che le proprietà all'estero.

La questione testamento

Ma a chi andrà concretamente l'eredità di Berlusconi? Come verranno divise le quote societarie e le abitazioni? Questi sono dettagli che ancora non possiamo conoscere. Con tutta probabilità saranno i figli a ricevere gran parte del patrimonio, ma di certo ancora non è chiaro quale piega prenderà la gestione degli affari e quale sarà l’assetto di potere stabilito dal nucleo familiare. Pier Silvio potrebbe ottenere il timone di Mediaset, mentre Fininvest e Mondadori potrebbero andare alla figlia Marina, anche se non vanno dimenticati gli altri tre figli, ossia quelli avuti da Veronica Lario. Dubbi e domande che potranno avere una risposta soltanto quando verranno resi noti gli ultimi voleri dell'ex premier.

Continua a leggere su Today.it...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A chi andrà il patrimonio di Berlusconi? Chi sono gli eredi

Today è in caricamento