rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
gli aumenti

I prezzi bassi delle bollette sono una illusione

Le tariffe del gas costano meno, ma solo in rapporto al passato recente: se si allarga lo sguardo i prezzi rimangono alti. E possono salire ancora

Il prezzo del gas continua a diminuire, ma le bollette potrebbero tornare ad aumentare. Nel 2023 le quotazioni dell'indice Ttf alla borsa di Amsterdam hanno proseguito una discesa cominciata nei mesi finali del 2022, spingendo verso il basso le bollette di luce e gas. I prezzi sono parecchio più bassi, almeno in raffronto ai primi mesi di guerra in Ucraina. L'Italia e l'Europa hanno sostituito gran parte del gas russo e riempito gli stoccaggi ai livelli più alti di sempre, anche grazie ai minori consumi degli italiani. Tuttavia, da quando sono diminuite le quotazioni i consumi sono ripresi a un ritmo consistente, aumentando nuovi timori per il prossimo inverno 2023-2024: se per l'immediato i prezzi stanno toccando nuovi ribassi, per il futuro le previsioni sono al rialzo. E ci sono dei motivi consistenti per crederci. 

Il prezzo del gas nel 2023: un miraggio?

Nel 2023 il prezzo del gas è diminuito, di mese in mese. L'indice Ttf della borsa di Amsterdam, il principale riferimento per la formazione del prezzo del gas in Europa, al netto di rari aumenti è sempre andato al ribasso, contribuendo ad abbassare le bollette. Dopo l'inizio della guerra in Ucraina i prezzi del gas hanno subito aumenti senza precedenti a causa della dipendenza dal gas russo e della mancanza di alternative sul mercato. Ma dopo il picco di 342,8 euro al megawattora toccato ad agosto 2022, da metà dicembre il prezzo ha iniziato una discesa che sta continuando nel 2023.

Il prezzo del gas nel 2023: il grafico dell'indice Ttf della borsa di Amsterdam (Grafico: TradingView)

Le quotazioni del gas - e quindi i prezzi di riflesso -, sono in diminuzione, perlomeno rispetto al recente passato. Se si allarga lo sguardo ai mesi precedenti l'inizio della guerra, arrivando fino al 2021, si nota che i prezzi attuali sono ancora superiori di circa il doppio. All'ultima chiusura dei futures all'indice Ttf di Amsterdam per il mese di giugno 2023 il prezzo battuto è poco sotto i 30 euro al megawattora, il livello più basso da novembre 2021. Ma se si continua ad andare indietro nel tempo è evidente che i prezzi attuali sono addirittura il doppio più alti rispetto, ad esempio, a quelli che si registravano a inizio 2021.

Il prezzo del gas nel 2023 rispetto agli anni prima della guerra in Ucraina: le tariffe sono quasi raddoppiate, come si vede dal grafico sull'andamento dell'indice Ttf alla borsa di Amsterdam

Perché il prezzo del gas è sceso ma può aumentare di nuovo

Alla vigilia dell'inverno 2022-2023 c'erano grossi timori sulle disponibilità di gas, dopo i tagli delle forniture dalla Russia. Italia ed Europa si immaginavano in una crisi dell'energia con prezzi fuori scala e mancanza di materia prima per riscaldarsi e sostenere l'economia. I prezzi hanno toccato livelli record ma si sono ridimensionati grazie a un inverno particolarmente mite che ha mantenuto bassi i consumi e alla diversificazione delle forniture per sostituire il gas proveniente dalla Russia. 

Quanto gas abbiamo in Italia

Italia ed Europa hanno quindi consumato meno e aumentato il gas proveniente da altri paesi fornitori, soprattutto grazie al Gnl, il gas naturale liquefatto. Ad esempio, il peso dei partner da cui l'Italia importa gas nel 2023 è cambiato: l'Algeria ha preso il posto della Russia come Paese da cui importiamo più gas. Secondo le elaborazioni di Today.it, nel 2022 il gas russo è diminuito di oltre il 60 per cento rispetto al 2021.

Come sono cambiate le importazioni di gas in Italia: dopo la guerra in Ucraina, dalla russia arriva più del 60 per cento di gas in meno

La bassa domanda di gas in inverno ha poi permesso di riempire agilmente gli stoccaggi, portandoli al livello più alto di sempre. Tuttavia, i prezzi più favorevoli del 2023 hanno aumentato la domanda e spinto i consumi verso l'alto. Nel grafico sottostante elaborato dal ricercatore dell'Ispi Matteo Villa, si vede proprio l'aumento dei consumi di gas nelle ultime settimane: la linea arancione mostra il calo dei consumi dal 1° agosto 2022 a maggio 2023, con punte anche del 20 per cento di riduzione rispetto allo stesso periodo del 2021. La linea blu osserva invece l'andamento rispetto ai 30 giorni precedenti: la curva va verso l'alto e sottolinea che i risparmi si vanno assottigliando sempre più.

L'aumento dei consumi di gas nel 2023 potrebbe causare un aumento dei prezzi: il grafico

In vista del prossimo inverno, l'obbiettivo è riempire gli stoccaggi fino al 90 per cento della capienza entro l'1 novembre 2023 e ridurre i consumi del 15 per cento rispetto al consumo medio nel periodo compreso tra il 1º aprile 2017 e il 31 marzo 2022, così come concordato a livello europeo dagli Stati membri. Se la domanda di gas continuerà ad aumentare non sarà semplice.

Quale sarà il prezzo delle prossime bollette del gas nel 2023

Nei primi mesi del 2023 le bollette del gas sono diminuite rispetto ai mesi precedenti, ma la tendenza è cambiata. Già da aprile 2022, per una famiglia tipo in tutela, le tariffe hanno fatto registrare un aumento del 22,4 per cento rispetto al mese di marzo. 

Il prezzo per la bolletta del gas previsto calcolato da Arera per i mesi del 2023: il grafico

Coi miliardi del Superbonus potevamo pagarci le bollette

L'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) non ha ancora pubblicato l'aggiornamento dei prezzi per i prossimi mesi, ma l'andamento dei consumi e dei prezzi ci suggerisce qualcosa: a queste tariffe la domanda potrebbe aumentare troppo rispetto alle disponibilità sul mercato, rendendo la situazione insostenibile. Senza la riduzione dei consumi l'Italia non sarebbe ancora in una situazione di sicurezza energetica: la transizione verso l'indipendenza in sicurezza dal gas russo e un maggiore uso di fonti rinnovabili non è infatti conclusa. 

Dopo le accise aumentano le bollette: "Almeno 700 euro"

Stime dell'Ispi indicano che sarà necessario proseguire a risparmiare circa il 15-20% del gas rispetto ai consumi precedenti la guerra in Ucraina per evitare di andare in sofferenza con le scorte nell'autunno-inverno 2023-2024. Per questo è probabile che i prezzi tornino a crescere nei prossimi mesi: i futures per i prossimi mesi - il prezzo a cui si acquista il gas in futuro -, sono infatti già più alti del prezzo attuale e superano anche i 50 euro tra dicembre 2023 e gennaio 2024.

Continua a leggere su Today.it...

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento