Bonus bollette, novità importante in arrivo dal 1° gennaio 2020

Bollette di acqua, luce e gas: alzata la soglia massima Isee per ottenere il bonus sociale. Gli sconti saranno così estesi a 200mila nuove famiglie. Confconsumatori: "Soglia ancora troppo bassa, sono ancora troppe le famiglie escluse"

Bonus bollette, novità importante in arrivo dal 1° gennaio 2020: tutte le informazioni. Foto di archivio Ansa

Il bonus sociale per pagare meno le bollette di acqua, luce e gas è stato esteso a 200mila nuove famiglie a partire dal 1° gennaio 2020. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) ha deciso l'allargamento della platea per poter ottenere gli sconti, alzando la soglia massima Isee da 8.107,5 a 8.256 euro prevista per le condizioni minime di accesso al bonus.

In questo modo, dal primo gennaio del 2020 le famiglie con un Isee pari o inferiore a 8.256 euro potranno richiedere il bonus sociale, che si traduce in uno sconto sulle bollette di acqua, luce e gas. Questo, in sostanza, quanto previsto dalla delibera 499/2019/R/com che ha adeguato la soglia dell'indicatore situazione economia equivalente sulla base dell'indice dei prezzi Istat. L'innalzamento della soglia di reddito, dunque, è avvenuto per poco più di 140 euro.

Bollette, ecco il bonus sociale: esteso lo sconto su luce, gas e acqua

A rimanere invariate sono, invece, le condizioni alternative alle minime per ottenere il bonus sociale, ovvero quello che spetta alle famiglie con almeno 4 figli a carico e Isee non superiore a 20mila euro, al nucleo famigliare titolare di reddito o pensione di cittadinanza, oppure ai casi in cui una grave malattia costringa all'utilizzo di apparecchiature mediche alimentate con l'energia elettrica (elettromedicali), indispensabili per il mantenimento in vita.

bonus bollette gas-2

Il bonus sociale acqua, luce e gas non è automatico, ma deve essere richiesto dal cittadino che ne ha diritto al proprio Comune di residenza o presso un ente designato come Caf e Comunità montane. Da quando esiste questa agevolazione, le persone che effettivamente hanno richiesto e ottenuto il bonus di sconto non sono andate oltre il 35% degli aventi diritto. Anche per questo l'Arera accoglie con favore le possibili novità in via di introduzione nel Decreto fiscale, in fase di conversione in legge, che prevedono l'introduzione del Bonus rifiuti e l'allargamento del bonus acqua non solo al consumo ma anche ai costi relativi a fognatura e depurazione, e dal 2021 il riconoscimento automatico dei bonus applicati direttamente in bolletta alle famiglie che ne hanno diritto, senza necessità di doverlo richiedere di anno in anno come avvenuto finora.

Bonus per le bollette di luce, gas e acqua: le novità attese

"Attendiamo il provvedimento in fase di approvazione, che registrerebbe i nostri ripetuti appelli in merito all'automatismo del bonus - ha dichiarato Stefano Besseghini, presidente Arera -. Con la segnalazione del giugno scorso a Parlamento e Governo abbiamo infatti chiesto di cambiare l'attuale legge per azzerare le incombenze delle famiglie e applicare automaticamente il bonus in bolletta, consentendo lo scambio dei dati necessari tra le amministrazioni interessate e valorizzando il ruolo dei Comuni a supporto e informazione dei cittadini. Garantiremmo così la copertura della spesa energetica e idrica a circa 2,4 milioni di famiglie pari a circa 7,4 milioni di persone".

bonus bollette acqua-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Accogliamo positivamente l’adeguamento Istat della soglia Isee minima necessaria per l’accesso ai bonus sociali energetici - ha affermato Franco Conte, responsabile nazionale settore Energia e Utenze di Confconsumatori -. Tuttavia riteniamo che non sia sufficiente il solo adeguamento Istat che corrisponde a un innalzamento della soglia per poco più di 100 euro. Riteniamo, infatti, che debbano essere innalzati proprio i limiti reddituali, poiché gli attuali non sono sufficienti a fare fronte alla diffusa “povertà energetica”. Inoltre, consideriamo ancora negativamente gli eccessivi ostacoli burocratici necessari per la richiesta e l’ottenimento del bonus". "Un altro segnale positivo - conclude Conte - è rappresentato dalla previsione di estensione, prevista dal cosiddetto decreto fiscale in fase di conversione in legge, del bonus idrico anche alla quota fognatura e depurazione: anche in questo caso, però, si rende necessario un aumento di quanto riconosciuto in bolletta, che ad oggi risulta ancora troppo esiguo". Si attendono novità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Coronavirus, 5 bambini positivi in 5 classi diverse: ora tutti in isolamento

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento