Martedì, 18 Maggio 2021

Bollette del gas, il 2019 inizia con una brutta notizia

Rincari del 2,3% a causa del costo delle materie prime e dell'aumento degli oneri generali, stabile invece l'energia elettrica

Foto di repertorio

Aumenti in vista per quanto riguarda la bolletta del gas: dal 1° gennaio 2019 ci sarà infatti un rincaro del 2,3%  causato dall'aumento della spesa per la materia prima (+0,9% sulla spesa della famiglia tipo), e dall'aumento dell'1% degli oneri generali (+1%). A incidere sul peso della bolletta sarà anche l'adeguamento delle tariffe di trasporto distribuzione e misura (+0,4%). E' quanto comunica in una nota l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA).

Buone notizie invece sul fronte dell'elettricità. Il costo extra per la riattivazione degli oneri elettrici (+ 5%) sarà infatti controbilanciato per i primi mesi del 2019 dal deciso calo della componente a copertura dei costi per l'approvvigionamento della materia prima (-5,32% sulla spesa della famiglia tipo). Il costo dell'eletticità per il primo tremestre del 2019 sarà dunque sostanzialmente stabile (-0,08%). I temuti aumenti almeno per ora sono stati scongiurati. 

Gas e luce, i costi per la famiglia tipo

Per l'elettricità la spesa (al lordo tasse) per la famiglia-tipo nell'anno scorrevole (compreso tra il 1° aprile 2018 e il 31 marzo 2019) sarà di 560,2 euro, con una variazione del +4,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° aprile 2017 - 31 marzo 2018), corrispondente a un aumento di circa 25 euro/anno. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.150 euro, con una variazione del +10% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente(1° aprile 2017 - 31 marzo 2018), corrispondente a circa 105 euro/anno.

Dai pedaggi alle bollette, rischio rincari nel 2019

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette del gas, il 2019 inizia con una brutta notizia

Today è in caricamento