rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Bollo auto "dimezzato" o abolito: cosa c'è di concreto

La proposta del M5s sembra destinata a rimanere lettera morta

L’abolizione del bollo auto è davvero un tema sul tavolo del governo? In realtà ci sono molti indizi che portano a ritenere che non sia proprio così. L’ipotesi di abolire, o almeno ridurre, la tassa automobilistica è stata rilanciata una decina di giorni fa dal vicepremier Luigi Di Maio. "Visto che lo spread si è abbassato si potrebbe eliminare una tassa odiosa come quella del bollo auto" ha spiegato Di Maio ospite di 'Unomattina'. "Il nostro obiettivo - ha aggiunto il vicepremier - è entro fine anno avere o una consistente riduzione o che lo si possa abolire davvero. Le risorse le dobbiamo mettere insieme ma se riduciamo il costo lavoro e cominciamo a togliere qualche balzello abbiamo più occasioni". 

Quanto costa abolire il bollo auto

Il M5s vorrebbe dunque usare i soldi accontonati per lo spread. Abolire il bollo però costerebbe circa 6,5 miliardi di euro, una cifra che sembra difficile recuperare solo grazie alla discesa dei tassi di interesse sul debito, tassi che peraltro - benché decisamente più bassi di qualche mese fa - non sono ancora tornati ai livelli del 2017. 

Sei miliardi e mezzo non sono affatto pochi se pensiamo che per il reddito di cittadinanza nel 2019 sono stati stanziati 7,1 miliardi (di cui 1,5 per la riforma dei centri per l’impiego). L’ipotesi di ridurre o dimezzare l’importo del bollo (per un costo di 2-3 miliardi di euro) sarebbe invece più sostenibile per le finanze pubbliche.

Bollo Auto dimezzato per le auto storiche: quando è valida l'agevolazione

Le priorità del governo

Il problema è che il governo ha altre priorità: solo ieri Di Maio ha detto di aver "elaborato una proposta da 4 miliardi" per ridurre le tasse sul lavoro. Il vicepremier ha anche aggiunto di aver già individuato le coperture che però restano a noi ignote. E poi ci sono i 23 miliardi che serviranno a scongiurare l’aumento dell’Iva e le risorese (tante) da destinare alla flat tax. È poi molto probabile che il tesoretto garantito dalla discesa dello spread verrà usato per ridurre il deficit che, come ha ricordato il minstro Tria qualche giorno fa, nel 2020 dovrà essere "molto contenuto".  

Dal bollo al taglio delle bollette: le promesse irrealizzabili del M5s

L’annuncio del vicepremier Di Maio peraltro non ha suscitato grandi discussioni nella maggioranza, un altro indizio che ci porta a dubitare delle reali intenzioni dell’esecutivo in merito all’abolizione del bollo auto. Insomma, la proposta del capo politico del M5s potrebbe restare lettera morta. E del resto Di Maio non è certo nuovo a promesse del genere: a giugno ad esempio aveva annunciato l’intenzione di tagliare i costi dell’energia elettrica riducendo gli oneri di sistema, ma anche di quella proposta si sono perse le tracce.  

Bollo auto, scatta lo sconto (ma non per tutti): come funziona

bollo auto (2)-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollo auto "dimezzato" o abolito: cosa c'è di concreto

Today è in caricamento