Giovedì, 21 Ottobre 2021
Bollo auto

Bollo auto, occhio alle ingiunzioni di pagamento dopo i tre anni

Secondo l'Aduc diversi automobilisti si sono visti recapitare la cartella di pagamento a prescrizione già avvenuta. Cosa fare in questi casi

La prescrizione del bollo auto, lo abbiamo detto più volte, avviene dopo tre anni dal mancato pagamento. Il bollo non corrisposto nel 2018, andrà quindi in prescrizione alla data del 31 dicembre 2021. Tuttavia, se nel frattempo si riceve una cartella esattoriale il tempo di prescrizione s'interrompe e bisognerà iniziare a decorrere nuovamente dell’inizio. Nonostante la legge sia abbastanza chiara, secondo l’Aduc "alcune Regioni continuano ad inviare ingiunzioni di pagamento" del bollo auto anche dopo la scadenza dei fatidici tre anni.

L’Associazione dei consumatori sostiene ad esempio che la Regione Piemonte abbia inviato "ingiunzioni di pagamento per bolli auto ben oltre il termine di prescrizione triennale". Che fare allora se ci arriva una cartella che non dovremmo pagare? In casi del genere l’Aduc invita i contribuenti a fare ricorso entro 60 giorni dalla notifica dell'ingiunzione presso la Commissione tributaria provinciale (per importi inferiori a 3mila euro non c’è neppure bisogno dell’avvocato). 

Nel caso della Regione Piemonte, l’associazione dei consumatori sostiene di aver "assistito diversi contribuenti nel ricorso alla Commissione tributaria provinciale di Torino". Il primo di questi contenziosi aperti si è chiuso di recente con una sentenza che ha condannato la Regione a pagare 500 euro di spese. 

bollo auto-3

L’Aduc ricorda infatti che "nonostante il Piemonte si sia fatto una legge (incostituzionale) che estende la prescrizione a cinque anni, la legge nazionale prevede un termine triennale. L’art. 5 del d.l. 953/1982 statuisce che l'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse automobilistiche 'si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento'". 

Già. E allora perché la Regione continua, in alcuni casi, a esigere il pagamento dell’imposta? Per l’associazione dei consumatori la risposta è ovvia. 

"Per ogni cittadino che fa ricorso alla Commissione tributaria, altri dieci pagano senza opporsi. La Pubblica Amministrazione conta infatti sull'ignoranza o sulla pigrizia del contribuente per incassare ciò che non gli spetterebbe più". 

Bollo auto, quando e come va pagato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollo auto, occhio alle ingiunzioni di pagamento dopo i tre anni

Today è in caricamento