rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Economia

Bonus "anti bamboccioni", l'ultima carta di Renzi: 150 euro al mese a chi esce di casa

Il leader Pd presenta il programma economico a Bologna. Allargamento degli 80 euro alle partite Iva e alle famiglie con figli a carico e non solo

Manca un mese alle elezioni e tra pensioni, bollo auto e bonus per le famiglie (ve lo spieghiamo qui), i leader ne promettono di cotte e di crude. Tra i principali partiti, il Pd parte un po' in ritardo: il programma ufficiale dei dem sarà infatti presentato oggi a Bologna da Matteo Renzi. Il programma economico, soprattutto, perché è su questo terreno che l'ex premier vuole giocarsi le carte più importanti in una campagna elettorale più difficile del solito.

Alcuni dettagli li conosciamo già: salvo sorprese, il programma del Partito democratico dovrebbe prevedere, tra le altre cose, l'estensione degli 80 euro alle partite Iva, un ulteriore bonus (sempre di 80 euro) alle famiglie con figli e l’introduzione di un salario minimo. Ci sono però alcune novità dell'ultima ora e c'è una "carta finora coperta", come racconta Alessandro Barbera in un articolo su La Stampa. Si tratta di un sostegno economico agli under 30. Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio.

Pensioni, bollo auto e bonus per le famiglie: tutte le promesse a un mese dal voto

150 euro al mese agli under 30

Un bonus di 150 euro al mese per uscire di casa e un altro da 80 euro al mese per ogni figlio minore. Questi due (possibili) punti del programma del Pd di Matteo Renzi in vista delle prossime elezioni. Quindi una sorta di allargamento degli ormai famosi 80 euro a favore di ogni figlio a carico under 18 e alle partite Iva con reddito inferiore ai 26mila euro annui. Quattrocento euro al mese per ogni figlio nei primi tre anni di vita, al quale aggiungere sei mesi di corrispettivo (sotto forma di carta dei servizi) per il congedo di maternità, anche se la mamma torna al lavoro. E quindi il "bonus anti-bamboccioni": un sostegno di 150 euro al mese per pagare l’affitto a tutti gli under 30 con un reddito inferiore ai trentamila euro l’anno.

Renzi e lo stipendio minimo a 10 euro l'ora: ecco come funziona negli altri Paesi

Una mossa che Renzi non fa a caso. Eurostat dice infatti che, fatta eccezione per la Slovacchia, l’Italia è il Paese europeo con la più alta percentuale di under 34 anni che vive ancora con i genitori, proprio quelli che l'ex ministro dell'Economia Tommaso Padoa Schioppa definì "bamboccioni".  Sono il 67,3% contro la media europea del 47,9. In Germania sono il 43,1, in Francia il 34,5 per non dire della Danimarca, dove a quell’età sono meno di uno su cinque. Nel programma Pd c'è anche il sì alla riduzione di altri due punti dell’Ires, già tagliata dal governo Renzi e oggi al 24%. Presente anche il salario minimo e una riduzione strutturale del costo del lavoro.

Pensioni, Quota 100 e Quota 41: cosa sono e perché se ne parla

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus "anti bamboccioni", l'ultima carta di Renzi: 150 euro al mese a chi esce di casa

Today è in caricamento