rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
L'incentivo

Il bonus di 382,5 euro per fare la spesa e pagare le bollette con la carta acquisti

C'è il decreto attuativo: i beneficiari devono rispettare determinati requisiti di reddito. Ecco come funziona, a chi spetta, e chi invece è escluso

Il ministro dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida ha sottoscritto il decreto attuativo che consentirà ai cittadini aventi diritto di beneficiare della "carta acquisti spesa". L'importo complessivo, si legge nel decreto numero 110/2023, è di 382,5 euro per nucleo familiare. Di cosa si tratta, come funziona e a chi spetta questo bonus? La carta acquisti è una sorta di nuova versione della social card, introdotta nel 2008 per offrire un sostegno alle persone meno abbienti che, a seguito dell'aumento dei prezzi dei generi alimentari e delle bollette energetiche provocato dalla crisi economica, si erano venute a trovare in uno stato di particolare bisogno. Stesso discorso e stessi problemi oggi. Per l'anno in corso sono stati stanziati 500 milioni di euro. I beneficiari della carta acquisti spesa, operativa dal 1° luglio 2023, sono i nuclei familiari con i seguenti requisiti:

  • iscrizione di tutti i componenti all'anagrafe della popolazione residente;
  • titolarità di una certificazione Isee (indicatore della situazione economica equivalente) ordinario con indicatore non superiore ai 15mila euro annui.

Sono invece escluse da questa misura le famiglie che alla data di entrata in vigore del decreto in questione includano titolari di reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, o qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà. Non spetta, inoltre, ai nuclei familiari nei quali almeno un componente sia percettore di: nuova assicurazione sociale per l'impiego, Naspi e indennità mensile di disoccupazione per i collaboratori, Dis-coll; indennità di mobilità; fondi di solidarietà per l'integrazione del reddito; cassa integrazione guadagni-cig; qualsivoglia differente forma di integrazione salariale, o di sostegno nel caso di disoccupazione involontaria, erogata dallo Stato.

Tutti i bonus del 2023: cosa si può ancora usare

Cosa si può comprare con la carta acquisti?

Con la carta in questione si possono effettuare acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito Mastercard. E può anche essere utilizzata presso gli uffici postali per pagare le bollette elettriche e del gas, e dà diritto a sconti nei negozi convenzionati. Gratuita, funziona come una normale carta di pagamento elettronica. La differenza è che le spese, anziché essere addebitate al titolare della carta, sono saldate direttamente dallo Stato. La carta acquisti può essere richiesta negli uffici postali abilitati al servizio, presentando l'apposito modulo corredato dalla relativa documentazione.

I prezzi bassi delle bollette sono una illusione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus di 382,5 euro per fare la spesa e pagare le bollette con la carta acquisti

Today è in caricamento