Giovedì, 13 Maggio 2021

Bonus affitti, a chi spetta lo "sconto" fino al 60%

Una delle novità principali contenute nel decreto Rilancio riguarda un credito di imposta fino al 60% per gli affitti pagati a marzo, aprile e maggio. Ma l'agevolazione non riguarda tutti: ecco quali sono i beneficiari e i requisiti richiesti

Foto di repertorio

Con la fiducia ottenuta in Senato il decreto Rilancio è diventato legge, portando in dote diverse misure economiche volte ad aiutare famiglie, lavoratori e aziende a sopperire i danni causati dalla crisi dovuta all'emergenza coronavirus. Una delle novità principali riguarda il pagamento degli affitti: la norma prevede uno sconto fino al 60% traducibile in credito di imposta per le mensilità di marzo, aprile e maggio, ma non per tutti. Vediamo nel dettaglio a chi spetta questa agevolazione

Bonus affitti, a chi spetta

Come previsto dal testo del decreto Rilancio il credito di imposta fino al 60% per il canone di locazione pagato nei mesi di marzo, aprile e maggio, spetta alle imprese con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro. Invece, per quanto riguarda le strutture alberghiere il credito è previsto indipendentemente dal volume di affari. 

Bonus affitti anche per negozi con ricavi inferiori ai 5 milioni

E’ stato introdotto un bonus affitti anche per i negozi con ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso. Inoltre a Montecitorio il Fondo per il sostegno alle locazioni affitti è stato incrementato di 160 milioni di euro e si prevede un rimborso dei canoni versati durante l'emergenza agli studenti fuori sede con Isee uguale o inferiore a 15mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus affitti, a chi spetta lo "sconto" fino al 60%

Today è in caricamento