rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Manovra 2022

Il bonus per i giovani fino a 2.400 euro nella manovra del governo Draghi

Come funziona la detrazione per chi affitta una casa o anche soltanto una stanza, a patto che sia destinata a diventare l'abitazione principale. C'è un limite di reddito

C'è anche un bonus affitti per i giovani dai 20 ai 31 anni che escono di casa e hanno un proprio reddito nella bozza della manovra approvata giovedì sera in Consiglio dei ministri. Si tratta di una detrazione fiscale del 20%, che può arrivare fino a 2.400 euro, per i redditi entro i 15,493,71 euro, per aiutare i giovani ad andare a vivere da soli. Il bonus scatta nel caso in cui si affitti un intero appartamento o anche soltanto una stanza, a patto che sia destinata a diventare l'abitazione principale. La detrazione dura per 4 anni.

Il bonus affitti per i giovani dai 20 ai 31 anni

Ecco cosa prevede nello specifico l'articolo arrivato e poi approvato in Consiglio dei ministri sul bonus affitti per i giovani dai 20 ai 31 anni:

(Detrazioni fiscali delle locazioni stipulate dai giovani) L’articolo 16, comma 1-ter, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è sostituito dal seguente: “1-ter. Ai giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431, per l'intera unità immobiliare o porzione di essa da destinare a propria abitazione principale, sempre che la stessa sia diversa dall'abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge, spetta, per i primi quattro anni, una detrazione dall’imposta lorda pari al 20 per cento dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di euro 2.400 di detrazione.

Il governo ha anche prorogato per tutto il 2022 le agevolazioni per l'acquisto della prima casa che prevedono mutui agevolati con la garanzia statale per i giovani sotto i 36 anni e per i genitori single con figli minori. Una misura che, come il bonus affitti, punta a favorire l'indipendenza dei giovani. Non si esaurirà a fine anno, infatti, l'incentivo per chi vuole acquistare una prima casa e ha meno di 36 anni, con un Isee fino a 40mila euro annui. In breve, si tratta della concessione di un credito d'imposta in caso di acquisto soggetto a Iva e della cancellazione delle imposte ipotecarie, catastali e di registro. Le istruzioni per sfruttare il bonus fiscale sono contenute in una circolare dell'Agenzia delle Entrate, firmata dal direttore Ernesto Maria Ruffini. Ne abbiamo parlato qui.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus per i giovani fino a 2.400 euro nella manovra del governo Draghi

Today è in caricamento