rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Caro energia

Arriva il bonus "automatico" sulle bollette: a chi spetterà

Tra gli emendamenti al decreto "taglia prezzi" l'allargamento dello sconto automatico per tutto il 2022, per ora previsto solo per i percettori del reddito di cittadinanza. Per il ministero dello Sviluppo economico l'aiuto spetta per l'intero periodo a chi ha i requisiti

L'esecutivo lavora a un nuovo decreto aiuti e a uno sulle semplificazioni per accelerare su nuove fonti rinnovabili. Se ne parla ormai per dopo Pasqua. Nelle ultime ore in Parlamento si segnala una pioggia di emendamenti sui decreti d’urgenza per sostenere famiglie e imprese colpite dalla nuova crisi del caro energia e del caro carburanti. Nella commissione Finanze del Senato sono stati depositati oltre 1.400 correttivi e la prossima settimana si inizierà a entrare nel merito delle modifiche al decreto legge "taglia prezzi".

Sulle bollette potrebbero esserci novità interessanti. Tra gli emendamenti su cui si sono accesi i fari anche del ministero dello Sviluppo economico ci sarebbe infatti il piano del Ministero di precisare che chi ha i requisiti Isee e procede nell’anno in corso alla relativa dichiarazione, ha diritto automaticamente per tutto il periodo anche all’applicazione del bonus luce e gas. Il motivo è che l’Isee ha efficacia per tutto il 2022.

Ora come ora non è così: l’automatismo è previsto per i percettori del reddito di cittadinanza. Una condizione questa che il Mise vorrebbe ora rendere effettiva, con la modifica da apportare al decreto taglia prezzi per tutti i cittadini che hanno diritto con tanto di effetto retroattivo dall’inizio dell’anno. In questo modo verrebbero superati anche i dubbi sull’obbligo di dover accedere al bonus sociale dovendo presentare una nuova domanda (Dsu - dichiarazione sostitutiva unica) vedendosi riconoscere lo "sconto" sulle bollette solo dal momento della presentazione della richiesta.

Il bonus bollette

Una delle misure più incisive degli ultimi tempi è senz'altro il cosiddetto bonus bollette: dallo scorso 1° aprile, fino al 31 dicembre, è stato innalzato il tetto Isee per poter chiedere gli aiuti previsti dal bonus sociale per luce e gas, che da 8.265 euro è passato a 12mila euro all'anno. A circa 5 milioni di italiani con Isee fino a 12mila vanno aggiunti i nuclei famigliari numerosi con Isee entro i 20mila euro annui e gli utenti con patologie gravi e certificate che necessitano di apparecchi elettrici di tipo medico.

A questi utenti, sia nel caso in cui abbiano un contratto per la fornitura energetica a regime libero che un contratto a regime libero, viene riconosciuto uno sconto direttamente in bolletta. L’importo va da circa 165 euro per chi vive da solo o in coppia a circa 235 euro per le famiglie più numerose

L’accesso al processo per il riconoscimento del bonus, spiega Arera (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente), è automatico per tutti coloro che hanno già presentato una Dichiarazione Sostitutiva Unica per l’accesso a prestazione sociali agevolate, risultando in condizione di disagio economico. Lo stesso vale per i percettori del Reddito o della Pensione di cittadinanza. Per presentare la DSU e ottenere un’attestazione Isee bisogna accedere al portale MyINPS e utilizzare il servizio per l’Isee precompilato. In alternativa si può chiedere il supporto degli uffici CAF

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il bonus "automatico" sulle bollette: a chi spetterà

Today è in caricamento