Buste paga più pesanti, oggi è il giorno del bonus: chi ci guadagna di più

Agli statali in arrivo la maggiorazione sullo stipendio, poi sarà la volta dei lavoratori del privato. La Cgil: "Vittoria del sindacato, ora tocca ai pensionati"

Foto di repertorio

Bonus in busta paga, ci siamo. Oggi molti lavoratori vedranno sul cedolino del proprio stipendio gli effetti del taglio al cuneo fiscale. Ai dipendenti statali il bonus è arrivato infatti insieme alla busta paga di luglio, erogata ogni 27 del mese. Per i dipendenti del privato, che solitamente vengono pagati entro il giorno 10 del mese successivo, l’attesa sta comunque per finire.

Il bonus, lo ricordiamo, spetta ai lavoratori dipendenti con un reddito inferiore ai 40mila euro lordi. Per chi tuttavia percepiva giù il bonus di 80 euro in misura piena, la maggiorazione sarà quasi impercettibile: appena venti euro.

Andrà meglio ai redditi più alti, in particolar modo a chi si trova nella fascia tra i 26.600 euro e i 28mila euro: si tratta di lavoratori che non percepivano il "bonus Renzi" e che dunque avranno un guadagno di 100 euro netti sul proprio stipendio. Dopo i 28mila euro, la maggiorazione viene erogata sotto forma di detrazione fiscale e l’importo decresce (tabella in basso) fino ad azzerarsi a 40mila euro. 

Tutti i lavoratori con un reddito inferiore a 28mila euro avranno dunque una maggiorazione di 100 euro comprensivi del bonus Renzi che in sostanza viene superato. 

Bonus in busta paga, la Cgil: "Vittoria dei sindacati"

Per la vicesegretaria generale della Cgil Gianna Fracassi, "è un successo di Cgil, Cisl e Uil se, da oggi, i dipendenti pubblici e privati vedranno nelle loro buste paga un aumento consistente delle retribuzioni, fino a 100 euro netti".  La dirigente sindacale mette in evidenza due punti di forza della riforma. Il primo è che il taglio del cuneo fiscale porta a "una redistribuzione salariale"; il secondo è "la rottura di uno schema che, negli anni scorsi, ha portato ad interventi a vantaggio quasi esclusivamente delle imprese, senza tener conto della necessità di fare redistribuzione vera sul lavoro".

Più soldi in busta paga: "Ma ora mancano i pensionati"

"Ora - spiega Fracassi a Collettiva.it - mancano i pensionati, e manca soprattutto quella che chiediamo da anni: una riforma fiscale complessiva, che abbia il carattere della progressività e che rafforzi gli sforzi contro l'evasione fiscale, sono 109 i miliardi che il Paese perde annualmente. Ridurre l'evasione è una delle condizionalità positive richieste dall'Europa che necessiterà di interventi coerenti". "Per noi riforma fiscale è un processo generale che garantisce redistribuzione e giustizia sociale. Per questo - conclude la vicesegretaria generale della Cgil - continuiamo insieme a Cisl e Uil a lavorare sui temi fiscali".

Bonus in busta paga, chi ci guadagna di più: i grafici

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

bonus busta paga 2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento