Martedì, 11 Maggio 2021

Buste paga più pesanti, ecco perché non c'è (ancora) traccia del bonus

Oltre al taglio del cuneo fiscale in arrivo anche il rimborso Irpef per le spese portate in dichiarazione dei redditi. Tutti i dettagli

Foto di repertorio

Che ne è stato del bonus da 100 euro in busta paga? Più di qualche dipendente, controllando il cedolino dello stipendio arrivato a luglio, si sarà fatto questa domanda non trovando traccia del bonus promesso dal governo giallo-rosso e diventato realtà proprio dal 1° luglio. In realtà l'equivoco è presto spiegato: la maggior parte dei dipendenti riceve lo stipendio negli ultimi giorni dello stesso mese lavorato o nei primi giorni di quello successivo. Quasi tutti i contratti collettivi prevedono infatti l’obbligo per i datori di lavoro di pagare i dipendenti entro il giorno 10 del mese che segue quello lavorato. Più fortunati i dipendenti pubblici che solitamente ricevono la busta paga entro il 27 dello stesso mese.

Buste paga più pesanti, quando arriva il bonus

Sta di fatto che le buste paga arrivate nei primi giorni di luglio, nella stragrande maggioranza dei casi, fanno riferimento al mese precedente. E dunque non risultano maggiorate come invece lo saranno quelle riferite appunto al mese di luglio in arrivo a fine mese o ad inizio agosto. Insieme alla prossima busta paga peraltro molti dipendenti dovrebbero ricevere anche il rimborso Irpef per le spese portate in dichiarazione dei redditi (qui i dettagli).

Taglio del cuneo fiscale: gli importi in busta paga

Per chi già percepisce il bonus di 80 euro, l’importo del bonus sarà di soli 20 euro. Andrà meglio ai redditi più alti (dai 24mila euro in su), ovvero a coloro che non hanno mai percepito il bonus di 80 euro, o ne hanno percepito solo una parte. Per questi lavoratori il vantaggio fiscale effettivo potrà infatti arrivare fino a 100 euro. Per i redditi oltre 28mila euro il bonus sarà erogato sotto forma di detrazione fiscale (pari a 100 euro) che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro in corrispondenza di un reddito di 35mila euro per poi azzerarsi a 40mila.

Bonus auto, arriva il maxi sconto. Ma quanti paletti

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buste paga più pesanti, ecco perché non c'è (ancora) traccia del bonus

Today è in caricamento