Lunedì, 18 Ottobre 2021
Notizie utili

Quando si può usare il bonus facciate anche per cambiare le tende

L'Agenzia delle Entrate chiarisce che sostituire altri elementi del balcone utilizzando la detrazione del 90% dell'incentivo è possibile, ma soltanto in alcuni casi

Bonus facciate per cambiare le tende: quando si può fare? Sostituire altri elementi del balcone utilizzando la detrazione del 90% del bonus facciate è possibile, ma solo ad alcune condizioni precise. Lo ha chiarito l'Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un interpello del 6 ottobre 2021. In sintesi, l'intervento deve rientrare tra quelli accessori e di completamento e deve essere necessario per motivi tecnici. Ma vediamo i dettagli delle indicazioni operative.

Bonus facciate per cambiare le tende: quando si può fare

L'Agenzia delle Entrate specifica che la detrazione si applica anche ai lavori aggiuntivi al rifacimento delle facciate esterne degli edifici, tra cui la sostituzione delle tende solari qualora necessaria per questioni tecniche. Sarà però possibile usufruire della detrazione solo se la sostituzione delle tende è un'opera accessoria e di completamento dell'intervento di isolamento delle facciate esterne nel suo insieme, e quindi qualora i costi siano strettamente collegati alla realizzazione dell'intervento edilizio.

Il bonus facciate, introdotto per incentivare l'esecuzione di lavori finalizzati al decoro urbano e al miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici, è utilizzabile anche per la sostituzione dei parapetti, mentre non si applica la detrazione del 90% per le spese sostenute ai fini dell'installazione di sistemi di illuminazione della facciata. Gli interventi per i quali è possibile usufruire della detrazione sono quelli sulla facciata esterna visibile degli edifici: ad esempio, vi rientrano le opere volte al consolidamento, ripristino, miglioramento e rinnovo degli elementi che costituiscono la struttura opaca verticale della facciata, anche se si tratta di lavori solo di pulitura e tinteggiatura.

Chi può richiedere il bonus facciate

Il bonus facciate è un'agevolazione in vigore nel 2020 e nel 2021, e per la quale si attendono a breve novità circa una possibile proroga anche al 2022. E non prevede un tetto massimo di spesa. Può essere richiesto da tutti i contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione energetica e possiedono un diritto reale sulle unità immobiliari all'interno dell'edificio interessato dall'intervento (usufrutto, uso, abitazione o superficie) oppure possiedono l'immobile in base a un contratto di locazione, anche finanziaria, o di comodato, regolarmente registrato. Il contribuente, infine, deve essere in possesso del consenso all'esecuzione dei lavori da parte del proprietari.

Come usufruire del bonus facciate? Tramite l'uso diretto della detrazione fiscale, che verrà ripartita in dieci quote annuali di uguale importo, o attraverso la cessione del credito, che può essere disposta a favore di istituti di credito e intermediari finanziari, fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi, persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti, o con sconto in fattura.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando si può usare il bonus facciate anche per cambiare le tende

Today è in caricamento