Mercoledì, 3 Marzo 2021

Bonus nido, nel 2019 c'è una novità importante

L'importo dell'assegno passa da 1000 a 1500 euro. E nella legge di bilancio ci sono altre piccole novità per le famiglie

Foto d'archivio

Buone notizie per chi sogna di mettere su famiglia. Dal 2019 l’importo del così detto "bonus nido" passerà infatti da 1000 a 1500 euro. Il buono per l’iscrizione in asili nido pubblici o privati – si legge nel documento di sintesi della legge di bilancio – sarà anche utilizzabile per il supporto, presso la propria abitazione, dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche. Come del resto prevede già la normativa introdotta nel 2016 dal governo Renzi. Ricordiamo che secondo la legge già in vigore, il bonus spetta a tutte le madri e i padri di bambini fino a 3 anni in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • cittadinanza UE;
  • permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30);
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007);
  • status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • residenza in Italia;
  • relativamente al contributo asilo nido, il richiedente è il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta;
  • relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune.

Bonus nido: tutte le informazioni sul sito dell'INPS

Dal congedo ai terreni per le famiglie con almeno tre figli: le altre novità

Ma nella legge di bilancio ci sono altre novità per le famiglie. Una di queste riguarda il congedo obbligatorio per i papà che passa da quattro a cinque giorni e va goduto entro cinque mesi dalla nascita. L’esecutivo ha inoltre confermato una proposta che aveva fatto molto discutere, ovveoro la concessione di un terreno statale incolto alle famiglie con almeno 3 figli. Coloro che avranno un terzo figlio nel triennio 2019-2021, potranno insomma ricevere in concessione un terreno incolto per 20 anni.

Bonus casa, tutte le novità del 2019

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus nido, nel 2019 c'è una novità importante

Today è in caricamento