Bonus risparmio energetico 2018: come ottenere lo sconto Irpef

Si tratta di un'agevolazione dell'Agenzia delle Entrate rivolta ai contribuenti, che possono ottenere uno sconto Irpef sulle spese sostenute per apportare delle modifiche mirate a migliorare l'efficienza energetica della propria abitazione. Ecco cos'è e come funziona 

Foto di repertorio

Cos'è, come funziona e come si può ottenere il bonus risparmio energetico 2018? Chiamato anche Ecobonus 2018 o bonus riqualificazione energetica, non è altro che un'agevolazione dell'Agenzia delle Entrate che consente ai contribuenti di ottenere uno sconto Irpef sulle spese sostenute per apportare delle modifiche mirate a migliorare l'efficienza energetica della propria abitazione. L'Ecobonus è stato prorogato anche per quest'anno dalla legge di Bilancio 2018, con le detrazioni che possono variare dal 50% al 75%, in base anche al tipo di intervento. Mentre il bonus per migliorare l’efficienza energetica dei condomini è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021, ma pert le parti condominiali la detrazione è generalmente del 65%. Gli interventi dovranno essere effettuati dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2021. Vediamo quindi cos'è e come funziona il Bonus Risparmio energetico 2018.

Bonus condizionatori 2018, cos'è e come funziona

Bonus risparmio energetico 2018: cos'è

Che cos'è il bonus risparmio energetico? Il bonus risparmio energetico è un'agevolazione che consente di beneficiare di una detrazione fiscale dall'Irpef o dall'Ires sulle spese sostenute per aumentare il livello di efficienza energetica della casa o delle parti comuni del condominio.

Nello specifico, è possibile fruire del bonus risparmio energetico, chiamato anche Ecobonus o bonus riqualificazione energetica, solo quando si effettuano lavori che mirano a: 

  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • miglioramento termico dell’edificio mediante una coibentazioni, sostituzione di pavimenti, finestre, infissi;
  • istallazione di pannelli solari.

Bonus risparmio energetico 2018: come funziona 

Se un cittadino, oggi, decide di intervenire sulla sua abitazione con degli interventi che mirano al risparmio energetico, si ha diritto a fruire della detrazione fiscale Ecobonus del 65%.

Ecobonus 2018, online il sito Enea per le detrazioni fiscali

Per le spese effettuate tra il 1° dicembre 2015 ed il 31 dicembre 2018, la spesa massima su cui applicare la detrazione del bonus risparmio energetico è pari a:

  • 60.000 euro se si tratta di schermature solari indicate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006; 30.000 euro se si tratta di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.
  • Per le spese effettuate tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2018, è stata estesa la detrazione 65% anche al cd. Ecobonus domotica per l'acquisto, installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative, finalizzati ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti.

Cambiare mobili e finestre spendendo la metà: ecco come fare

Cosa cambia dal 1° gennaio 2018

Detrazione 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale: con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII; con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; con generatori d’aria calda a condensazione.

Nuova spesa agevolabile 2018

Acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100mila euro, a condizione che gli interventi producano un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%. Per sapere invece i documenti che servono per fruire delle detrazioni risparmio energetico dichiarazione dei redditi, ti rimandiamo al nostro articolo di approfondimento, per avere maggiori informazioni sulle detrazioni fiscali, invece è disponibile la guida bonus riqualificazione energetica dell'Agenzia delle Entrate mentre per sapere come pagare le spese Ecobonus, ti consigliamo bonifico parlante cos'è e come funziona.

Bonus risparmio energetico 2018: quanto spetta di detrazione

Il bonus risparmio energetico spetta attualmente in presenza dei seguenti interventi agevolabili e detraibili:

  • Riqualificazione energetica di edifici esistenti: limite di spesa massima 100.000 euro
  • Interventi sull’involucro degli edifici: limite di spesa massimo 60.000 euro;
  • Installazione di pannelli solari: limite di spesa 60.000 euro;
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale: limite a 30.000 euro;
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari: limite a 60.000 euro;
  • Acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili: limite di spesa a 30.000 euro;
  • Acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti: senza limiti.

Bonus risparmio energetico 2018: novità Legge di Bilancio

Per il bonus risparmio energetico 2018, cd. Ecobonus 2018 c'è stata la proroga annuale delle agevolazioni Bonus risparmio energetico 2018: confermata la proroga Ecobonus 2018 con nuove detrazioni fiscali, oltre a quella 65% attualmente spettante per chi effettua interventi di efficienza energetica. Tali detrazioni, sono state rimodulate sulla base dei risultati raggiunti in termini di efficientamento energetico della casa, infatti dal 2018, cambia la detrazione Ecobonus caldaie 2018.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Una beffa per le mamme: addio al bonus baby sitter per il 2019

  • Politica

    Sondaggi, Salvini più "affidabile" di Di Maio: per il M5s è un problema

  • Cronaca

    Angela, ferita nell'esplosione di Parigi: il web si mobilita per aiutarla a "ballare di nuovo"

  • Mondo

    Brexit, e adesso che cosa succede?

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 10 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 12 gennaio 2019

  • Azienda cerca venti dipendenti (e non li trova): lo stipendio sfiora i duemila euro al mese

Torna su
Today è in caricamento