Giovedì, 26 Novembre 2020

Bonus sanificazioni: ecco quanto spetta davvero dopo i calcoli dell'Agenzia delle Entrate

Il massimale del bonus è fissato a 6mila euro, ma la realtà è molto diversa. Ecco perché

Commercianti, ristoratori, albergatori, imprenditori: sono in tanti ad aver fatto affidamento sul bonus previsto dal Decreto Rilancio per le sanificazioni e l'adozione di misure e dispositivi anti-contagio per contrastare l'emergenza Coronavirus.

Il bonus sanificazioni e i conti dell'Agenzia delle Entrate

La somma complessiva messa a disposizione dal Governo per aiutare gli esercenti a dotarsi di adeguate misure per fronteggiare l'epidemia ammonta a 200 milioni di euro. Sembrerebbero molti, ma le domande presentate dai contribuenti presentano un conto all'Agenzia delle Entrate che supera 1,2 miliardi di euro, per più di 2,1 miliardi di euro tra spese già sostenute e preventivate entro il 31.12.2020.

Per spese di sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione individuale, in base al rapporto tra l'ammontare delle richieste e quello del fondo calcolato dall'Agenzia delle Entrate, a ciascun richiedente spetta, effettivamente, un bonus percentuale del 9,3854%: ben poca cosa se si considera che quello teorico ammontava al 60%. In pratica il tax credit è pari a 938,54 euro - invece dei 6mila attesi - ogni 10mila euro di spesa.

Il particolare meccanismo di determinazione del bonus sanificazioni, basato su spese sostenute fino ad un certo periodo e previste entro fine 2020, non prevede adeguamenti dell'ammontare spettante in base alle spese effettivamente sostenute se superiori al rendiconto. Al tempo stesso, però, paradossalmente, se i contribuenti spenderanno meno del previsto il fondo del bonus potrebbe finire per registrare un avanzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus sanificazioni: ecco quanto spetta davvero dopo i calcoli dell'Agenzia delle Entrate

Today è in caricamento