Domenica, 28 Febbraio 2021

Ecco il bonus smartphone: cellulare gratis e abbonamento a internet per 1 anno. Come funziona

La misura potrebbe essere approvata con la prossima manovra. Ma attenzione ai paletti: il telefonino sarà dato in comodato d'uso solo ai nuclei familiari con Isee inferiore a 20mila euro che non hanno un contratto attivo

Foto di repertorio

Nella manovra spunta anche il bonus smartphone. Di cosa si tratta? La misura, ancora da approvare, prevede la possibilità, per i nuclei familiari con Isee inferiore a 20mila euro al mese, di aver un cellulare in comodato d’uso gratis per un anno, con tanto di connessione internet e un vocheur di 100 euro  per due quotidiani gratis. Nello smartphone, sarà pre-installata l’App IO con cui è possibile interfacciarsi con la pubblica amministrazione.

Cos'è questa storia del bonus smartphone

Ma attenzione, in realtà c’è anche un altro paletto da soddisfare per avere lo smartphone a costo zero: il kit digitalizzazione è infatti “destinato ai nuclei familiari con un reddito Isee non superiore a 20mila euro annui che non sono titolari di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile e che si dotino dello Spid per il tramite di Poste italiane o di altri identity provider abilitati”. Insomma, chi ha già titolare di un contratto per connettersi ad internet non avrà diritto al bonus. Altro paletto da tenere a mente: un singolo nucleo familiare potrà chiedere al massimo uno smartphone. Ad ogni modo la misura dovrà ancora avere l’ok delle Camere, cosa non scontata. E c’è un altro problema: il budget previsto per l’operazione che è di soli 20 milioni di euro. Ciò vuol dire, come evidenzia “Il Sole 24 Ore”, che i telefonini consegnati saranno circa 200mila a fronte di una platea potenziale di due milioni di famiglie. Un altro click day?

Bonus di 500 euro per pc, tablet e connessione Internet

Intanto a novembre è partito anche il bonus di 500 euro per pc, tablet e connessione Internet (qui i dettagli). Il vocheur, del valore di 500 euro, può essere speso per l’acquisto di servizi di connessione e dispositivi selezionati dagli operatori accreditati sul sito di Infratel Italia, l’ente incaricato dal ministero dello Sviluppo economico della gestione dell’incentivo. Per richiedere il bonus, il beneficiario deve interfacciarsi direttamente con l’operatore di telecomunicazioni che partecipa all’iniziativa Voucher, utilizzando i canali di vendita ordinari (online o nei negozi). Nessun rapporto diretto, quindi, con Infratel Italia, né registrazione sui siti gestiti da Infratel Italia. Gli operatori accreditati e le offerte disponibili sono pubblicate sui siti www.infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it.

Per avere il voucher è necessario sottoscrivere un contratto della durata minima di un anno con un operatore accreditato presso Infratel Italia. Per la domanda di attivazione dell’abbonamento servono documento di identità e codice fiscale. Non solo: il beneficiario dovrà anche dimostrare all’operatore, tramite un’autocertificazione, di avere un reddito Isee inferiore a 20mila euro. La fornitura di personal computer e tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. L’acquisto deve essere contestuale: non è possibile acquistare direttamente il computer o tablet e poi chiedere che il prezzo sia rimborsato tramite voucher.

I bonus per occhiali, mobili, rubinetti e automobili nella legge di bilancio 2021

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il bonus smartphone: cellulare gratis e abbonamento a internet per 1 anno. Come funziona

Today è in caricamento