Giovedì, 23 Settembre 2021
Una panoramica sugli incentivi

Dal bonus per andare alle terme agli sconti su tv e mobili: benvenuti a bonuslandia

Negli ultimi anni la politica dei bonus a pioggia è diventata una prassi sempre più frequente. Quali sono e a chi spettano le agevolazioni oggi in vigore

Assegno unico per i figli

Si tratta di un bonus che dal 2022 diventerà universale e ingloberà anche gli altri sussidi esistenti, compreso il bonus bebè. La misura è desinata a tutte le famiglie con figli, quindi a ciascun bambino dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni. L'assegno sarà composto da un valore fisso e uno variabile al variare del reddito complessivo della famiglia. La legge riconosce poi alcune maggiorazioni, la cui entità andrà definita in fase attuativa:
•    per i figli successivi al secondo (quindi che va a premiare le famiglie numerose);
•    per le madri giovani, con meno di 21 anni;
•    tra il 30 e il 50 per cento per i figli disabili under 21, graduata in base alla condizione di disabilità (al compimento del 21esimo anno di età, se il figlio disabile è ancora a carico, il nucleo percepirà ancora l'assegno ma senza maggiorazioni).

L'assegno ponte

Per ora, ci sarà però un assegno ponte compatibile con tutte le altre misure, dal bonus bebè alle detrazioni fiscali per i figli a carico. Nel dettaglio, il beneficio è attivo dal 1° luglio al 31 dicembre 2021. L'assegno ponte spetta alle famiglie con figli di età compresa tra zero e 18 anni che hanno un Isee fino a 50mila euro. È riservato ai lavoratori autonomi, partite Iva e disoccupati.

Per riceverlo occorre:
•    essere soggetti al pagamento dell'imposta sul reddito in Italia;
•    non essere percettori degli assegni al nucleo familiare (Anf);
•    essere cittadino italiano, di uno Stato membro dell'Unione europea o essere titolare del diritto di soggiorno.

Oltre all'assegno unico temporaneo, che dunque sarà in vigore fintanto che non entra a regime quello definitivo, tutte le famiglie che fino al 31 dicembre 2021 accoglieranno al loro interno un nuovo figlio (nato, adottato o in affidamento), potranno ancora contare sul bonus bebè, riconosciuto solo per il primo anno di ingresso del figlio in famiglia. L'importo del bonus bebè viene calcolato in base al reddito:
•    160 euro al mese per Isee fino a 7.000 euro;
•    80 euro per Isee superiore ai 40.000 euro;
•    in caso di figlio successivo al primo, nato o adottato tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2021, la maggiorazione del bonus è del 20% del beneficio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal bonus per andare alle terme agli sconti su tv e mobili: benvenuti a bonuslandia

Today è in caricamento