Domenica, 11 Aprile 2021

È partito il "bonus TV": come ottenere lo sconto di 50 euro

Il contributo sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all'esaurimento delle risorse stanziate: la guida

Foto di repertorio

Dal 18 dicembre è possibile chiedere lo sconto sulla TV. Il decreto che regola la concessione degli incentivi per chi acquista televisori e decoder di ultima generazione è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 novembre scorso ed è entrato in vigore solo ieri.

Per chiedere il contributo c’è tempo fino al 31 dicembre 2022, ma se avete necessità di cambiare il vostro televisore sarebbe meglio non indugiare troppo: il bonus TV - si legge sulla pagina del Mise - sarà infatti disponibile fino all'esaurimento delle risorse stanziate, che ammontano a 151 milioni di euro. L’importo massimo del bonus è di 50 euro.  

Bonus tv, come chiedere lo sconto

Per ottenere lo sconto, spiega il Ministero delle Infrastrutture, "i cittadini dovranno presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine dovranno dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus" (a questo link potete scaricare il fac-simile della domanda in Pdf).

Il passaggio alla tecnologia Dvb-Tb2

Il bonus è stato introdotto in vista del passaggio alla tecnologia Dvb-T2 che sarà effettiva in tutta Italia dal 1° luglio 2020. Senza entrare in tecnicismi complicati, a partire da quella data i programmi TV saranno trasmessi con nuovi standard, e chi non ha un televisore che supporta la nuova tecnologia dovrà cambiarlo o acquistare un decoder compatibile.

Come capire se la propria TV è da cambiare

È bene precisare che già da qualche anno le TV in commercio supportano lo standard Dvb-T2:  per capire se la televisione o il decoder che abbiamo in casa sono adeguati ai nuovi standard basta controllare la scheda informativa sul sito del produttore, inserendo il numero seriale del prodotto. Se gli apparecchi sono da cambiare, allora è consigliabile consultare la lista pubblicata sul sito del Mise, dove sono presenti tutti i televisori ed i decoder acquistabili con il contributo pubblico.

Il bonus spetta solo ai cittadini con Isee familiare inferiore ai 20mila euro che non abbiano già approfittato del contributo. Come accennavamo prima, l’importo massimo erogabile è di 50 euro, ma se la TV o il decoder che compriamo costa meno lo sconto sarà ovviamente inferiore.

Il decreto fiscale è legge: tutte le novità su bollo auto, tasse e bonus

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È partito il "bonus TV": come ottenere lo sconto di 50 euro

Today è in caricamento