Domenica, 11 Aprile 2021

Bonus tv e decoder, poche domande: ci sono ancora 145 milioni

Ad oggi quasi 100mila famiglie hanno usufruito dell'incentivo, spendendo una minima parte del fondo da 150 milioni di euro messi a disposizione dallo Stato. Eppure in Italia ci sono circa 4 milioni di apparecchi da cambiare: ecco come accedere al bonus 

Foto di repertorio

Da settembre 2021 i canali del digitale terrestre verranno trasmessi soltanto in alta definizione, mentre dal giugno 2022 entrerà definitivamente in funzione il nuovo formato tecnologico Dvb-T2, che costringerà molti cittadini a dover cambiare la propria televisione o il proprio decoder. Per questo motivo il Governo ha messo a disposizione degli utenti un bonus fino a 50 euro per sostenere questa spesa, stanziando una cifra di oltre 150 milioni di euro, fino al 31 dicembre 2022.

Bonus tv e decoder, ci sono ancora 145 milioni di euro

Stando ai numeri del ministero dello Sviluppo economico, riportati da Repubblica, al momento il bonus è stato utilizzato da 96.202 famiglie, che hanno utilizzato una parte minima dei fondi stanziati, pari a circa 4 milioni e 787mila euro. Ma, come accennato in precedenza, i soldi stanziati dall'esecutivo sono molti di più e ne restano a disposizione circa 145 milioni di euro. L'epidemia di coronavirus ha sicuramente influito nel rallentare questa operazione, ma sono ancora molte le famiglie che avranno bisogno di acquistare dispositivi in grado di adeguarsi ai nuovi standard di trasmissione del digitale terrestre: secondo una ricerca di Facile.it in Italia ci sono circa 4 milioni di apparecchi non compatibili con il DVBT-2/HEVC. 

Bonus tv e decoder, come funziona

Ricordiamo adesso quali sono i requisiti necessari per accedere all'incentivo. Secondo quanto reso noto dal ministero delle Sviluppo Economico, il bonus tv è disponibile per le famiglie con ISEE fino a 20mila euro e lo stanziamento complessivo previsto, per l’intero periodo 2019-2022. Per quanto riguarda invece le modalità di accesso all'incentivo, il bonus verrà erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato.

Per ottenere lo sconto, i cittadini dovranno presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine dovranno dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus. I dati raccolti saranno trattati in conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.).

Quali sono gli apparecchi per i quali è possibile usufruire del bonus? Il Mise ha realizzato una lista con tutti i prodotti omologati, disponibile al seguente link.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus tv e decoder, poche domande: ci sono ancora 145 milioni

Today è in caricamento