rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Economia

Pensionati in vacanza, paga l'Inps: domande entro il 26 marzo

L’Istituto di previdenza sociale mette in palio un contributo per un soggiorno in Italia o all’estero da svolgere a luglio, agosto e settembre: a chi è rivolto il "bonus"

Tutti in vacanza, paga l'Inps.  L’Istituto di previdenza sociale mette in palio un contributo per un soggiorno in Italia o all’estero da svolgere a luglio, agosto e settembre. Il pacchetto turistico è completo, infatti comprenderà oltre ai costi di viaggio in sé, anche vitto, alloggio, attività sportive, gite, escursioni e persino un corso a tema.

Estate INPSieme Senior

Estate INPSieme Senior è un bando di concorso annuale che offre a circa 4mila pensionati, loro coniugi e figli disabili conviventi, che compaiono nell’attestazione ISEE in cui è presente il titolare del diritto, la possibilità di fruire di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di luglio, agosto e settembre.

Anticipo pensionistico, il tempo stringe: ecco come ottenere il sussidio

Chi può fare domanda

La misura è rivolta a 3 categorie di pensionati: pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, coniugi e figli conviventi disabili; pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, coniugi e figli conviventi disabili; pensionati della Gestione Fondo ex IPOST, coniugi e figli conviventi disabili. Possono fare quindi domana queste tre categorie di pensionati:

  • iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, coniugi e figli conviventi disabili: a loro sono riservati 1000 posti per soggiorni di otto giorni e sette notti;
  • utenti della Gestione dipendenti pubblici, coniugi e figli conviventi disabili: possono aspirare a 2000 soggiorni di 15 giorni e 14 notti;
  • iscritti alla Gestione Fondo ex Ipost, coniugi e figli conviventi disabili: l’Inps eroga contributi per 250 vacanze di 8 giorni e 7 notti e 600 soggiorni di 15 giorni e 14 notti.

A quanto ammonta il bonus

L’Inps riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto di soggiorno in Italia, organizzato e fornito da soggetti terzi. Il contributo erogabile è determinato dall’ ISEE del nucleo familiare del titolare del diritto, in percentuale al valore massimo stabilito dal bando di concorso. Conti alla mano, per i viaggi di una settimana si può ottenere un importo massimo di 800 euro. Invece per i soggiorni di due settimane i contributi salgono a 1400. Chi ha un reddito più basso otterrà il contributo maggiore. 

Concorso dell’Inps per pensionati: in palio la copertura delle spese delle ferie estive

Sul sito dell'Inps, nella sezione Welfare, assistenza e mutualità, sono presenti tutti i dettagli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionati in vacanza, paga l'Inps: domande entro il 26 marzo

Today è in caricamento