Giovedì, 4 Marzo 2021

Mib in lieve rialzo nel giorno in cui entrano in vigore i dazi Usa su importazioni cinesi

Nel frattempo l'Unione Europea ha annunciato di essere pronta ad introdurre tariffe protettive sull'acciaio che diventerebbero effettive se le importazioni del blocco dovessero aumentare, al fine di tutelare i produttori europei dagli effetti secondari delle tariffe statunitensi sull'acciaio

(Alliance News) - Piazza Affari chiude in lieve rialzo l'ultima seduta settimanale, nel giorno in cui sono entrate in vigore le tariffe statunitensi per USD34,00 miliardi sulle importazioni cinesi. La risposta della Cina è arrivata poche ore più tardi, con tariffe del 25% su USD34,00 miliardi di beni statunitensi. I dazi minacciano di far partire una vera e propria guerra commerciale tra le due maggiori economie del mondo.

Nel frattempo l'Unione Europea ha annunciato di essere pronta ad introdurre tariffe protettive sull'acciaio che diventerebbero effettive se le importazioni del blocco dovessero aumentare, al fine di tutelare i produttori europei dagli effetti secondari delle tariffe statunitensi sull'acciaio.

Tornando a Milano, il FTSE Mib chiude in rialzo dello 0,1% a 21.925,51, dopo aver terminato la seduta precedente in rialzo dell'1,0%.

Tra gli indici minori, il Mid-Cap chiude in verde dello 0,7% a 41.179,67, mentre giovedì ha terminato in verde dell'1,1%. Lo Small-Cap guadagna lo 0,3% a 22.067,59, dopo aver guadagnato lo 0,5% nella seduta precedente, mentre l'AIM sale dello 0,1% a 9.851,86, a fronte della chiusura di giovedì in rialzo dello 0,3%.

Sul fronte societario, in vetta al principale indice si posiziona Unipolsai, in verde del 2,9%. Bene anche per Unipol, che raccoglie l'1,9%.

Seduta positiva anche per Campari, su del 2,9%, dopo aver concluso la seduta precedente raccogliendo lo 0,8%.

Continua a registrare guadagni il titolo di Mediaset, cha al termine degli scambi raccoglie l'1,9%. Il titolo beneficia delle voci di stampa che vorrebbero un'alleanza strategica con un broadcaster europeo, probabilmente tedesco o francese. Inoltre, si sono aggiunti altri rumors in merito ad un progetto con Timin caso di separazione della rete del gruppo tlc, sebbene il vicepresidente Pier Silvio Berlusconi abbia negato la notizia.

Tra i bancari sale il titolo di BPER Banca, in positivo del 2,0%.

Anche Recordati termina in rialzo, raccogliendo l'1,9%. I mercati hanno finalmente reagito positivamente alla notizia della cessione del 51% della casa farmaceutica al fondo britannico CVC.

In fondo al lisitino invece scivola Pirelli, in perdita del 2,2%.

Tra i titoli bancari, i peggiori sono Mediobanca, giù dell'1,6% e Banca Generali, in calo dell'1,5%. Male anche per Finecobank, in rosso dell'1,1%, nonostante oggi la banca abbia comunicato di aver realizzato una raccolta netta positiva nel mese di giugno, segnando un aumento rispetto all'anno precedente. Nel sesto mese dell'anno la raccolta netta si attesta infatti a EUR674,0 milioni, con un incremento del 48% sullo stesso mese del 2017. La raccolta gestita è di EUR312,0 milioni, mentre la raccolta amministrata è di EUR430,0 milioni. Negativa per EUR68,0 milioni, invece, la raccolta diretta.

Seduta negativa anche per FCA, giù dell'1,2%, nonostante Exane BNP abbia alzato il target price della casa automobilistica a EUR23,41 da EUR23,20 con rating 'Neutral'.

Salvatore Ferragamo chiude in calo dell'1,3%, dopo che MainFirst ha tagliato il target price della società del luxury a EUR18,50 dai precedenti EUR19,00 con rating 'Underperform'.

Al di fuori del principale indice continua la scalata del titolo di Juventus, che termina in rialzo del 7,1%. Il titolo beneficia dei i rumors sull'arrivo di Cristiano Ronaldo, in rotta con il Real Madrid, e con le trattative che sembrano essere vicinissime alla svolta. Tuttavia la società calcistica ha precisato in una nota che durante la campagna trasferimenti la società valuta diverse opportunità di mercato.

Sull'AIM si segnala Esautomotion, società operante nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi CNC che ha debuttato oggi sul mercato, chiudendo in rialzo del 38,6%. Il numero di quotazioni sull'AIM Italia nel 2018 sale così a quota 15.

Per quanto riguarda le Borse europee, il DAX 30 di Francoforte chiude in leggero rialzo dello 0,2% e il CAC 40 di Parigi termina in verde dello 0,1%.

A Londra il FTSE 100 conclude in verde dello 0,2%, con ITV che si disingue tra i migliori performer, in rialzo del 4,3% dopo che Société Générale ha alzato il rating della società a 'Buy' da 'Sell'.

A New York, Wall Street è in rialzo a metà seduta. Il Dow è in verde dello 0,6%, il Nasdaq guadagna l'1,3% e l'S&P 500 raccoglie lo 0,7%.

Passando alle notizie economiche, un'indagine dell'Istat di venerdì mostra una crescita del retail in Italia.

Le vendite al dettaglio sono aumentate dello 0,8% su base mensile a maggio dopo essere diminuite dello 0,6% - dato rivisto dall'iniziale 0,7% - nel mese di aprile. In volume, invece, le vendite retail sono salite dello 0,9%. Gli economisti avevano previsto una crescita dello 0,5%.

Su base annua, invece, le vendite al dettaglio sono aumentate dello 0,4% a maggio dopo essere calate del 4,6% il mese precedente, con quest'ultimo dato confermato dai dati dell'Istat. La diminuzione in volume su base tendenziale di maggio è pari allo 0,2%.

Nel Forex, alla chiusura delle Borse europee, la moneta unica è scambiata col dollaro a USD1,1759 rispetto a USD1,1703 registrato alla chiusura di giovedì. La sterlina, invece, ha un valore di USD1,3277 rispetto a USD1,3220 della sera prima.

Nel commercio di materie prime, il brent viene scambiato a USD76,94 al barile contro USD77,68 di giovedì sera, mentre un'oncia d'oro ha un valore di USD1.256,00 rispetto a USD1.257,44 della chiusura precedente.

Nel calendario economico di lunedì, alle 0800 CET sono previste dalla Germania le esportazioni mensili, l'indice PMI delle importazioni e il saldo della bilancia commerciale. Dall'Italia si attendono i dati su occupati e disoccupati alle 1000 CET. Alle 1030 arriverà dall'Eurozona l'indice Sentix della fiducia degli investitori a luglio.


Nel calendario societario italiano si segnalano i risultati annuali di Axelero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mib in lieve rialzo nel giorno in cui entrano in vigore i dazi Usa su importazioni cinesi

Today è in caricamento