Mercoledì, 12 Maggio 2021

Guerra dei dazi, distensione Usa Cina: Piazza Affari apre in rialzo

La nuova intesa sul commercio tra le due superpotenze rende tonica la Borsa Italiana, ma aiuta anche il dato sul Pil Tedesco

Donald Trump (Foto Ansa)

I progressi sul trattamento dei casi di Coronavirus, con l’annuncio di Moderna (azienda in prima linea sul vaccino) di fornire 80 milioni di dosi all’Unione Europea, e i segnali di distensione tra Usa e Cina sull’accordo di una tregua sulla guerra dei dazi, si fanno sentire sulle Borse Europee. Dopo  un’ora dall’apertura, Piazza Affari registra  lo 0,3%, Parigi lo 0,9% e Madrid l’1%, Francoforte  0,7%.

Oltre alla notizia dell’intesa tra Washington e Pechino sulla fase uno per il commercio firmato lo scorso gennaio tra i due paesi, i listini aprono in rialzo anche per l’aggiornamento sul Pil tedesco che nel secondo trimestre 2020 è calato del 9,7% rispetto ai tre mesi precedenti, contro una stima preliminare del -10,1. Un dato che martedì mattina ha rafforzato anche l’euro, scambiato a 1,1807 dollari.

Infine, spinta a Piazza Affari poco dopo l’apertura per le ipotesi di nuove aggregazioni tra istituti, con lo sprint dei titoli bancari nella prima mezz'ora: Unicredit (+3,53%), Bper (+3,33%) e banco Bpm (+2%).

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra dei dazi, distensione Usa Cina: Piazza Affari apre in rialzo

Today è in caricamento