Venerdì, 25 Giugno 2021
Borsa

Le Borse Europee tentano il rimbalzo, a Piazza Affari variazioni minime

Dopo il lunedì nero per i timori di un nuovo lockdown, la Borsa Italiana inizia sopra la parità. Settore bancario sotto ai riflettori

Milano apre in rialzo cauto con l'indice FTSE MIB a quota 18.900,78 (+0,57%) alle 9:23. L'attesa per le Borse europee, secondo gli analisti, martedì è sotto il segno della positività dopo il profondo rosso di ieri e una seduta di pesanti realizzi che hanno visto Piazza Affari affondare con il principale indice a -3,75% e 18793 punti. Il lunedì nero della Borsa italiana, come su di quelle europee si è fatta sentire l'incertezza dei timori sul coronavirus, dopo i ventilati lockdown di alcuni paesi europei per il ritorno dell'emergenza sanitaria.

Sui mercati pesa anche l'incertezza della politica Usa per gli accordi sullo stimolo fiscale e, naturalmente, per la vicinanza alle presidenziali di novembre. Preoccupazione anche per l'inchiesta internazionale sul presunto riciclaggio di denaro di alcuni big del credito e, infine, le continue tensioni Usa-Cina (in primis la vendita a Oracle di TikTok America, con Trump pronto a dire no se la parte Usa non sarà in maggioranza). Chiusura negativa per Wall Street con  il Down Jones in flessione del dell'1,84% a 27.148 punti, S&P 500 -1,16% a 3.281 punti, Nasdaq -0,13% a 10.778 punti. Mercati asiatici ancora in rosso, Tokyo rimasta chiusa per festività anche oggi. 

Lo scenario fa aprire quindi in cauto rialzo anche i principali listini delle maggiori Piazze europee. Alle 9:25  Parigi 0,27%, Francoforte 0,78% e Londra 0,45%. Sul forex l'euro si attesta a 1,1760 dollari, mentre l'ultimo prezzo del petrolio vede il Brent a 41.53 al barile. Nel listino da segnalare guadagni per l'indice europeo del settore auto e ricambi (399,81 punti) e in evidenza il rivenditore di articoli fai da te Kingfisher +3%.

A Piazza Affari, come si diceva, la seduta è iniziata con minime variazioni. Sotto ai riflettori ancora i titoli del settore bancario. IllimityBank si posiziona alle 10:15 a (+3,99%) mentre vendite su Unicredit (-0,21% a 7,08 euro) dopo le indiscrezioni (fonte Ansa) relative alla proposta, che sarebbe arrivata dal governo all'istituto di Piazza Gae Aulenti, di rilevare Mps.

Nelle farmaceutiche bene DiaSorin (+1,30%), in pole per la produzione di test per il covid e Recordati (+1,92%). Tra le industriali soffre Leonardo -1,79 ma sale Interpump (2,59%) e Prysmian (+2,11%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Borse Europee tentano il rimbalzo, a Piazza Affari variazioni minime

Today è in caricamento