Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Buche stradali: le regole per chiedere il risarcimento

Non tutti sanno che in caso di incidenti provocati da strade dissestate o tombini rialzati, la responsabilità ricade sull'ente proprietario della strada, ossia il Comune

Buche stradali

Strade sconnesse, buche che sembrano voragini e macchie d'olio rischiano spesso di mettere a repentaglio l'incolumità di pedoni, automobilisti e conducenti di moto, scooter e motorini. In questi casi è bene sapere che la responsabilità è imputabile all’ente proprietario della strada, vale a dire al Comune se siamo in città.

In caso di incidente, il malcapitato può dunque intraprendere la strada del risarcimento nei confronti dell’ente comunale, seguendo la seguente procedura:

– chiedendo l’immediato intervento della polizia municipale, della polizia stradale o dei carabinieri, così da far rilevare sul posto le condizioni della strada e verbalizzare, nell’immediatezza del fatto, l’esistenza della buca, della strada sconnessa, etc.;

–  scattando, se possibile, alcune foto dei luoghi prima che il Comune segnali alle ditte responsabili della manutenzione di riparare il danno;

– coinvolgendo testimoni che abbiano assistito all’evento;

– nel caso di lesioni fisiche recarsi immediatamente al Pronto Soccorso.

I consulenti legali dell’Unione Nazionale Consumatori sono a disposizione per una valutazione della posizione; per segnalare il caso è possibile anche rivolgersi allo sportello del consumatore dell'Unione Nazionale Consumatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche stradali: le regole per chiedere il risarcimento

Today è in caricamento