Martedì, 11 Maggio 2021
bonus

A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

La misura debutterà a luglio. E intanto si torna a parlare di una riforma complessiva del sistema fiscale

Foto di repertorio

Per svariati milioni di lavoratori quella di giugno sarà l’ultima busta paga "light". Il mese prossimo infatti entrerà in vigore la misura approvata lo scorso gennaio con il decreto sul taglio del cuneo fiscale che prevede più soldi (e meno tasse) ai lavoratori dipendenti. L’intervento, come abbiamo più volte spiegato, avrà criteri diversi a seconda delle fasce di reddito: per chi guadagna oltre 28mila euro i soldi promessi verranno erogati sotto forma di detrazione fiscale, mentre per chi ha un reddito inferiore a tale soglia l’importo sarà per così dire accorpato al bonus di 80 euro. Questi ultimi lavoratori dunque non dovrebbero vedere diminuita la loro capienza fiscale. Solo una parte minoritaria della platea riceverà però il "bonus pieno". 

Come funzionerà il bonus in busta paga (in sintesi)

In estrema sintesi: chi percepisce già il bonus Renzi vedrà la somma lievitare fino a 100 euro. Anche chi ha un reddito di 28mila riceverà 100 euro pieni (in questo caso il vantaggio fiscale sarà molto maggiore, in quanto riguarda fasce di reddito che non usufruivano degli 80 euro). Oltre tale soglia l’importo scende fino a toccare quota 80 euro per i redditi di 35mila euro per poi azzerarsi a 40mila. 

La tabella con gli importi

Abbiamo realizzato una tabella con gli importi per fasce di reddito che forse sarà utile a qualche lettore. 

bonus busta paga 2020-2

(Infografica Ansa)

Fisco, si torna a parlare di una riforma di sistema

Intanto si torna a parlare di un complessivo intervento di riforma del sistema fiscale. L’idea del governo, ben prima dell’emergenza Covid, era quella di rimodulare le fasce di reddito Irpef. In queste ore la riforma del fisco torna d’attualità, come annunciato dalla vice ministra dell'Economia Laura Castelli, in un post su Facebook.

"Come ha ribadito Giuseppe Conte, attraverso una organica revisione del fisco arriveremo ad una reale progressività, nel rispetto della Costituzione, al contrasto all'economia sommersa e porteremo il paese nelle condizioni di abbassare le tasse. Perché pagando tutti, tutti pagheremo di meno''. 

"Nei giorni scorsi - ha aggiunto Castelli - vi ho parlato della necessità di ridurre le tasse e di sostenere le imprese, anche attraverso una fiscalità di vantaggio importante, partendo dal Sud. Sono contenta che siano priorità indicate, durante la conferenza stampa, dal Presidente del Consiglio". 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

Today è in caricamento