rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
la guida

Bollette e cambio gestore luce e gas, occhio alle truffe: c'è ancora tempo

Sono diverse le telefonate pubblicitarie per invitare gli utenti a cambiare gestore di luce e gas in vista del passaggio al mercato libero, con la minaccia dell'interruzione della fornitura: ma non è così

Sono diverse le aziende che provano a mettere sotto contratto nuovi clienti, invitandoli a cambiare gestore di luce e gas per un "imminente" passaggio al mercato libero e paventando il rischio di un'interruzione della fornitura. Ma non è così. Il passaggio per le famiglie al mercato libero nelle bollette di luce e gas è previsto per gennaio 2024. Entro quella data, quindi, i consumatori domestici e una parte di microimprese dovranno migrare sul mercato libero. Prima del cambio, dunque, non esiste alcun obbligo, anche se si moltiplicano le telefonate di call center che invitano gli utenti a cambiare minacciando l’interruzione del servizio.

Cosa succede se non si passa al mercato libero

Per chi non individua un nuovo fornitore entro gennaio 2024 non ci sarà nessuno stop alla fornitura. Come detto non c'è nessuno obbligo. Per coloro che non avranno individuato un nuovo fornitore scatterà l’assegnazione al servizio a tutele graduali in modo da garantire la continuità della fornitura elettrica. Le minacce dei call center sono senza fondamento, anche perché i clienti domestici avranno tutto il tempo di individuare una nuova offerta senza subire alcuno stop nell’erogazione di luce e gas.

Bollette luce e gas, a luglio arriva una nuova stangata

Come cambiare offerta di luce e gas e trovare la migliore

In caso di passaggio da parte del consumatore ad un'altra azienda, sarà il nuovo gestore a inoltrare la richiesta di risoluzione del vecchio contratto (il recesso) al venditore precedente. Il recesso, o la scelta di un fornitore dal mercato libero, può avvenire in qualsiasi momento, e soprattutto non prevede costi aggiuntivi o possibilità di interruzione della fornitura in corso.

Per una scelta consapevole, gli utenti hanno disposizione una serie di strumenti messi a punto dall’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente, a partire dal Portale Offerte, che consente di confrontare in modo semplice le offerte per la fornitura di energia elettrica e gas disponibili nella località desiderata. Per ognuna delle offerte disponibili, il Portale calcola una stima della spesa annua in base ai consumi indicati dall'utente o stimati dal sistema in base alle condizioni di utilizzo, indicando le principali caratteristiche dell’offerta.

Tutte le ultime notizie di Economia su Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette e cambio gestore luce e gas, occhio alle truffe: c'è ancora tempo

Today è in caricamento