rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

La Camusso contro Poletti : “Un disastro le sue norme nel Jobs Act”

Il segretario generale del sindacato ha esortato il Governo ad intervenire sui contratti a termine per porre un freno al precariato e al lavoro pagato poco e male

Dopo la mobilitazione del 2 dicembre, resta ancora alta la tensione tra Cgil e Governo, soprattutto su temi 'cari' agli italiani, come le pensioni e il lavoro. Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha lanciato un nuovo attacco chiedendo l'intervento sulle  causali dei contratti a termine per porre un freno al lavoro precario e pagato male: “C’è una frantumazione del lavoro drammatica, che riguarda soprattutto i giovani. Più di un terzo dei contratti sono di un giorno o una settimana. Le norme Poletti sul Jobs act hanno fatto un disastro”.

“Sulla durata dei contratti a termine qualche discussione è in corso – ha detto incontrando la stampa al Pantheon, a Roma, per presentare le iniziative del sindacato di corso d’Italia su lavoro e pensioni – sarebbe un bel segnale, ma se non si interviene sulle causali non serve. O risolviamo il problema lavoro o saranno problemi”. 

La campagna di mobilitazione della Cgil “partirà da giovani e donne” con l’obiettivo di garantire pensioni dignitose, lavoro e diritti, ha aggiunto Camusso. “Il problema del Paese – ha concluso – è ricostruire una speranza per il lavoro e certezze per le persone. Questo è il buco lasciato in questa legislatura. Auguro un Natale con esiti migliori rispetto ai bisogni del Paese”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Camusso contro Poletti : “Un disastro le sue norme nel Jobs Act”

Today è in caricamento