Venerdì, 14 Maggio 2021
La batosta

Benzina e diesel, prezzi alle stelle: stangata da 190 euro a famiglia

Continua senza sosta l'aumento dei prezzi dei carburanti alla pompa: un incremento che, secondo un report di Assoutenti, si traduce in una vera e propria batosta per i consumatori

Foto di repertorio Ansa

Non ci sono buone notizie per gli automobilisti: i prezzi dei carburanti alla pompa continuano a salire, nonostante la parallela discesa del petrolio, ieri rimasto sotto i 65 dollari al barile. Eppure, le quotazioni dei prodotti raffinati hanno continuato la loro marcia con il segno '+': ieri in Mediterraneo la benzina era quotata a 376 euro per mille litri (+5 euro), e il diesel a 372 euro (+4).

Benzina e diesel, i prezzi continuano a salire

La situazione non è cambiata molto nella giornata di oggi. Infatti, secondo la rilevazione di Staffetta Quotidiana, IP e Tamoil hanno aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. 

Ecco le medie dei prezzi dell'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico elaborati dalla Staffetta, con il diesel che arriva vicino a quota 1,4 euro al litro:

  • Benzina self service a 1,522 euro/litro (+2 millesimi, compagnie 1,530, pompe bianche 1,502),
  • Diesel a 1,396 euro/litro (+3, compagnie 1,404, pompe bianche 1,373).
  • Gpl servito a 0,636 euro/litro (invariato), 
  • Metano servito a 0,975 euro/kg (-1),
  • Gnl 0,935 euro/kg.

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è sempre 1,663 euro/litro con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,618 e 1,729 euro/litro (no logo 1,552). La media del  diesel è ferma a 1,541 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,494 e 1,607 euro/litro (no logo 1,425). Infine, il Gpl va da 0,637 a 0,655 (no logo 0,626).

Caro benzina, batosta da 190 euro annui a famiglia

I continui aumenti dei prezzi dei carburanti si traducono in una vera e propria batosta per i i consumatori. Secondo l'ultimo report di Assoutenti, associazione dei consumatori specializzata in trasporti, la stangata sarà di almeno 190 euro annui a famiglia.

A spiegare questo dato è stato il diretto il presidente Furio Truzzi in una nota: ''Oggi un litro di benzina costa l’11,5% in più rispetto a maggio 2020, + 11,1% il diesel. Tradotto in soldoni, per un pieno di benzina ad un’auto di media cilindrata si spendono oggi 7,85 euro in più rispetto a 9 mesi fa, e +7 euro per un’auto alimentata a gasolio. Su base annua l’aggravio di spesa raggiunge quota +190 euro solo di costi diretti''.

''Ma il rialzo dei carburanti alla pompa produce conseguenze negative anche in altri ambiti: determina infatti rincari per i prezzi dei prodotti trasportati, considerato che in Italia 80% delle merci viaggia su gomma, con incrementi dei listini specie per ortofrutta e alimentari, e ha effetti diretti su energia e bollette, senza contare i maggiori costi a carico dell’industria e del comparto trasporti. Effetti indiretti che vengono scaricati sui consumatori attraverso un incremento dei prezzi al dettaglio e delle tariffe''.

Ma oltre al danno c'è anche la beffa: ogni litro di benzina i cittadini pagano il 66% di tasse, il 62,4% sul gasolio. Per questo motivo l'associazione a chiesto al nuovo premier Draghi di attuare delle misure mirate a ridurre il peso di accise e Iva, principali cause di prezzi così elevati per i carburanti.

Caro benzina, Unc: ''Quasi un euro in più a settimana''

L'aumento dei prezzi dei carburanti, che in una sola settimana passano da 1,500 a 1,519 euro al litro per la benzina e da 1,373 a 1,391 euro per il gasolio, ha fatto indignare anche l'Unione Nazionale Consumatori: "Una stangata! Rincari ingiustificabili! In una sola settimana un pieno da 50 litri è aumentato di quasi 1 euro: 95 cent per la benzina e 90 cent per il gasolio".

Anche Massimiliano Dona, presidente dell'Unc, ha cercato di quantificare la batosta: "Da metà novembre ad oggi c'è stata un'impennata dei prezzi del 9,6% per la benzina e del 10,8% per il gasolio. In valore assoluto si tratta di 13,31 cent al litro per la benzina e 13,56 cent al litro per il gasolio. Su un pieno di 50 litri l'aggravio è di 6 euro e 65 cent per la benzina e 6 euro e 78 cent per il gasolio. Su base annua è pari ad una batosta ad autovettura pari a 160 euro all'anno per la benzina e 163 euro per il gasolio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina e diesel, prezzi alle stelle: stangata da 190 euro a famiglia

Today è in caricamento