Domenica, 11 Aprile 2021

Coronavirus, Agenzia Entrate: "Senza proroghe in arrivo 8,5 milioni di cartelle entro fine anno"

Il direttore Ernesto Maria Ruffini: "La scelta di come intervenire spetta alla politica"

Foto di repertorio

Con il decreto Cura Italia, l'Agenzia delle Entrate e Riscossione"ha sospeso l'avvio alla fase di notifica di circa 3 milioni di cartelle di pagamento, riferite ai ruoli consegnati dagli enti creditori a febbraio e marzo, oltre a circa 2,5 milioni di atti della riscossione il cui invio, nei mesi di marzo, aprile e maggio, era previsto dal piano annuale di produzione". Senza proroghe tuttavia l'Agenzia delle Entrate "procederà a notificare 8,5 milioni di cartelle nei confronti dei contribuenti entro fine anno". Ad affermarlo è il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini nel corso di un'audizione dinanzi alle Commissioni riunite Finanze e Attività produttive della Camera.

"E' una scelta che spetta al Parlamento. La scelta di come intervenire spetta alla politica" precisa il direttore dell'Agenzia delle Entrate. "Tutti i provvedimenti adottati negli anni scorsi - spiega - erano legati a difficoltà personali di categorie di contribuenti. E' evidente che quelle difficoltà oggi sono confermate ed acuite in una realtà emergenziale come questa" ma "è una scelta che spetta al Parlamento".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Agenzia Entrate: "Senza proroghe in arrivo 8,5 milioni di cartelle entro fine anno"

Today è in caricamento