Martedì, 2 Marzo 2021
I rimborsi di Stato

Parte il "cashback di Stato" ma l'app IO non va

Il Codacons annuncia un esposto alla Procura della Repubblica e una diffida al Governo affinché sospenda con effetto immediato il programma Cashback

Parte oggi 8 dicembre l'atteso cashback ovvero il rimborso del 10% per gli acquisti con carte di credito, app e bancomat. Ma come tanti itailani hanno potuto appurare la app IO non funziona. L'applicazione dei servizi pubblici che in molti avevano già usato per richiedere il bonus vacanze, anche questa mattina non permette di registrare le carte di credito e il proprio Iban su cui cumulare i rimborsi.

Il servizio - che ha funzionato alla perfezione durante la notte - già alla prime ore del mattino restituiva un messaggio di errore. Il sistema è infatti intasato da quanti stanno cercando di accedervi.

"Una situazione gravissima" secondo il Condacons. "Era ampiamente prevedibile l'accesso in massa al servizio, e PagoPa avrebbe dovuto garantire la piena funzionalità dell'App IO senza disservizi e rallentamenti - attacca il presidente Carlo Rienzi - Di fronte al flop totale dell'extra Cashback il Codacons presenta oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma in cui si chiede di procedere per la possibile fattispecie di interruzione di pubblico servizio".

Non solo. L'associazione annuncia anche una diffida al Governo affinché sospenda con effetto immediato il programma Cashback fino a che la piattaforma IO non sarà in grado di offrire regolarmente i propri servizi. Questo perché la situazione attuale sta creando pesanti discriminazioni tra cittadini, dal momento che i consumatori che non sono riusciti a registrarsi al programma e caricare le proprie carte non potranno concorrere ai rimborsi previsti dal piano.

"Il cashback? Nel mio negozio faccio uno sconto del 20% a chi paga in contanti"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il "cashback di Stato" ma l'app IO non va

Today è in caricamento