Giovedì, 25 Febbraio 2021

Le ultime ore per il Cashback di Natale

La giornata finale è oggi, 31 dicembre. Il contributo effettivo da erogare ai cittadini che già hanno acquisito il diritto all’«extra cashback» di Natale dovrebbe essere già pari a oltre 157 milioni di euro

Quasi 5,8 milioni di cittadini sono iscritti al cashback alla data di ieri, a quanto risulta dai dati relativi comunicati dalla presidenza del Consiglio dei Ministri. Fino a ieri, secondo le cifre comunicate, sono stati attivati 9,6 milioni di strumenti di pagamento. Sono 49,6 milioni le transazioni elaborate, già acquisite dal sistema e visualizzabili dai partecipanti.

Le ultime ore per il Cashback di Natale

Da questi dati emerge che il cashback effettivo da erogare ai cittadini che già hanno acquisito il diritto all’«extra cashback» di Natale sarebbe pari a oltre 157 milioni di euro. Il Cashback potenziale maturato alla giornata di ieri dai partecipanti è di oltre 198,4 milioni di euro. La giornata finale dell’extra cashback è il 31 dicembre, mentre l’iniziativa ha comunque alimentato alcune perplessità, come quelle sollevate dalla presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini: è «inconcepibile», scrive, che nel capitolo digitalizzazione della Pubblica amministrazione, al quale sono destinati in totale dieci miliardi, quasi la metà vengano spesi per il cashback. Un'osservazione che viene ripresa oggi da Vittorio Macioce in un commento per Il Giornale:  

C’è un solo problema. L’affare, se così si può definire, lo stiamo facendo con i soldi che ci dovrebbe prestare l’Europa. Non abbiamo ancora presentato il piano per il Recovery, però il cashback stiamo pensando di pagarlo proprio con una parte di quei soldi. Li dobbiamo restituire; ci penseranno quelli che adesso stanno alle scuole elementari o magari i loro figli. Una cosa, infatti, ormai è chiara. Il costo della pandemia lo pagheremo per generazioni. Il deserto è adesso, ma rischia di restare tale per gli anni a venire. 

Intanto sui giornali fa capolino la pubblicità di Poste Italiane sul Cashback di Stato, che promette il 10% in più per le operazioni con App e codice Postepay. Come abbiamo raccontato ieri, secondo le previsioni del governo, il piano può portare a un gettito addizionale per lo Stato pari a 4,5 miliardi di euro al 2025, grazie all'aumento dei pagamenti elettronici e all'emersione del sommerso. A giudicare però dal prologo la strada appare in salita. Per il cashback il governo ha programmato di spendere 1,75 miliardi nel 2021 e 3 miliardi nel 2022. E all'extracashback di Natale sono destinati 228 milioni. Ma visto che i 4,75 miliardi che il governo ha programmato di spendere fanno parte della quota dei prestiti - e non di quella dei contributi a fondo perduto - il governo si appresta a indebitarsi con l'Europa per finanziare i futuri rimborsi sui pagamenti senza contante. E in modo piuttosto importante, visto che, come ricorda il quotidiano, il piano Italia Cashless assorbirà 4 miliardi in più rispetto a quanto verrà destinato all'innovazione organizzativa della Giustizia.

La beffa del Cashback: i soldi da restituire a Bruxelles

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ultime ore per il Cashback di Natale

Today è in caricamento