Martedì, 2 Marzo 2021
Il rimborso delle polemiche

"Il cashback discrimina chi paga in contanti"

Un'agevolazione anche per i pagamenti effettuati in contante: lo ha richiesto la Lega che tramite l'europarlamentare Antonio Maria Rinaldi ha depositato una interrogazione alla Commissione Ue

"Il cashback rappresenta una indiretta limitazione al pagamento tramite contanti, protetto dai principi dell'Unione Europea, in quanto genera uno svantaggio economico e quindi un costo in caso, appunto, di pagamento tramite contanti". È Antonio Maria Rinaldi, europarlamentare della Lega, componente della Commissione Econ, a firmare una interrogazione che da Bruxelles prova a contrastare il meccanismo lanciato dal governo per incrementare l'utilizzo dei pagamenti elettronici.

"Ho presentato un'interrogazione alla Commissione Europea per chiedere un suo intervento: la stessa Bce ha più volte ribadito come il contante sia l'unico mezzo di pagamento per il quale non è possibile imporre una commissione per l'utilizzo e ha anche sottolineato più volte il ruolo inclusivo del contante a livello economico. Appare pertanto quanto mai iniquo - denuncia l'europarlamentare della Lega- concedere una detassazione a chi utilizza altri mezzi di pagamento".

"Mi sono rivolto alla Commissione Europea per sollecitare un intervento nei confronti del Governo affinché inserisca nella norma sul cashback l'agevolazione anche per i pagamenti effettuati in contante, nonché per chiedere se ritenga che la tassazione del contante, ancorché indiretta, sia corretta, equa e ammissibile, escludendo in modo discriminatorio l'uso di questo a danno delle fasce economicamente più deboli che non hanno pari accesso a mezzi di pagamento elettronico".

Intanto sono molti a segnalare problemi nell'utilizzo dell'app IO: il numero di richieste di caricamento di carte all'interno della sezione "Portafoglio" dell'app IO ha superato i 5 milioni, con picchi di quasi 8000 accessi al secondo" riferiscono fonti di palazzo Chigi sottolineando il successo dell'iniziativa.

"Rallentamenti potrebbero verificarsi anche nei prossimi giorni"

Ricordiamo che il primo periodo sperimentale detto "Extra Cashback di Natale", inizia l’8dicembre 2020 e termina il 31 dicembre 2020. I tre periodi successivi durano sei mesi:

  • 1° Semestre dal 1/1/2021 al 30/6/2021
  • 2° Semestre dal 1/7/2021 al 31/12/2021
  • 3° Semestre dal 1/1/2022 al 30/6/2022

Per partecipare al Programma si devono attivare le carte o app di pagamento già registrabili. Saranno conteggiati ai fini del rimborso gli acquisti effettuati a partire dalle ore 00:01 del giorno successivo all'attivazione dei propri metodi di pagamento. Ogni acquisto effettuato con carte e app di pagamento registrate ai fini del Cashback, ti fa accumulare il 10% dell’importo speso, fino a un massimo di €15 per singola transazione. Il cashback accumulato sarà rimborsato con un minimo di 10 transazioni valide.

"Il cashback? Nel mio negozio faccio uno sconto del 20% a chi paga in contanti"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il cashback discrimina chi paga in contanti"

Today è in caricamento