rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Economia

CHS, portale di riferimento per l’orologeria di lusso internazionale, compie 10 anni

La certificazione dell’archivio internazionale è una tutela riconosciuta a livello mondiale per chi sceglie di investire in orologi

Se molti mercati nel corso dei decenni hanno subito pesanti fluttuazioni e affrontato momenti di crisi, esiste un settore che da sempre si dimostra stabile e immune a qualsiasi flessione: quello degli orologi di lusso, considerati sempre più un bene - rifugio nel quale effettuare investimenti dal sicuro rendimento nel tempo. 

Si tratta di investimenti per i quali la certificazione di originalità CHS costituisce una tutela riconosciuta in tutto mondo. Il portale dell’archivio internazionale ha recentemente compiuto 10 anni ed è tutt’oggi un punto di riferimento mondiale per chiunque desideri vendere o acquistare orologi pregiati di secondo polso. 

Nata a Ginevra, nella città dell’alta orologeria per eccellenza, CHS è L’acronimo di Certification Horlogerie Suisse fornisce certificati di registrazione e di autenticità per orologi vintage e d’epoca, tutelando in questo modo il loro valore di mercato. 

Il certificato di registrazione di CHS raccoglie tutte le informazioni relative all’orologio fornite dall’utente (marchio, referenza, matricola, meccanismo) e le inserisce nell’Archivio Internazionale. In questo modo, il proprietario dell’orologio ottiene un identificativo che ne attesta la proprietà. 

Per registrare il proprio orologio bisogna inserire i dati all’interno del portale, con l’obbligo di recarsi presso i punti vendita affiliati a CHS per verificarne l’originalità e per poter poi ritirare il certificato di registrazione. In questo modo, ogni investimento risulta tutelato anche nel caso, in futuro, si decida di rimettere l’orologio in vendita o all’asta: il valore del segnatempo sarà confermato dalla certificazione che permetterà di conoscerne tutti i dati di produzione rilevanti e tutte le informazioni utili a stabilire la variazione del prezzo di mercato. 

Solitamente, infatti, il valore degli orologi vintage cresce nel tempo e ciò è prova della stabilità e della sicurezza di questo tipo di investimenti a lungo termine: modelli il cui valore ha continuato a crescere nell’arco dei decenni difficilmente mostreranno un’inversione di tendenza nei prossimi anni, soprattutto se si tratta di brand come Rolex, Patek Philippe, Cartier od Omega

in alcuni casi, questi brand hanno raggiunto delle cifre da capogiro: su tutti il Rolex Daytona appartenuto a Paul Newman, l’orologio più pagato della storia, venduto per 17,8 milioni di dollari nel 2017. Ha raggiunto i 5 milioni di dollari, invece, il Rolex ref. 6062, appartenuto a Bao Dai, l’ultimo imperatore del Vietnam. 

Esistono modelli, in particolare, il cui valore sta crescendo esponenzialmente in un arco di tempo breve: i prezzi di alcuni GMT-Master, celebri modelli Rolex, in soli tre anni sono passati da una media di 5.000 euro a una media di più di 16.000 euro.

Se si è esperti del settore, non è difficile individuare i modelli e gli altri marchi destinati ad accrescere maggiormente il proprio prezzo sul mercato: possedere un orologio vintage con relativo certificato di originalità, che attesta la presenza di tutti i componenti originali, significa poter dimostrare in qualsiasi momento il reale valore dell’oggetto che si desidera reimmettere sul mercato, tutelando il proprio investimento iniziale. 

In Italia, è possibile richiedere i certificati di registrazione e di originalità “ CHS Watch Certificate -Certification d'Horlogerie Suisse” sul sito ufficiale https://www.chswiss.com  oppure presso della Rocca gioielli, storica azienda italiana  specializzata nella compravendita, valutazione e riparazione di orologi vintage e d’epoca. 

ultima foto (1)-2

ultima foto (2)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CHS, portale di riferimento per l’orologeria di lusso internazionale, compie 10 anni

Today è in caricamento