rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Economia

Cassa integrazione, quante sono state pagate? I numeri dell'Inps

L'Istituto di Previdenza ha reso noti i dati aggiornati sulle integrazioni salariali erogate e quelle ancora da pagare. Loy: ''C'è un ritardo da colmare, molte aziende sono in difficoltà''

La cassa integrazione da erogare a migliaia di lavoratori rimane un grosso problema da risolvere. Dopo la guerra di numeri tra il presidente dell'Inps Tridico e il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Istituto Loy, anche il premier Conte era intervenuto per chiedere di accelerare il pagamento. 

Cig pagate e non: i numeri dell'Inps

Ma quante sono state erogate e quante sono ancora in attesa? L'Istituto di Previdenza Sociale ha diffuso i dati, aggiornati al 29 settembre 2020, sulle integrazioni salariali Covid-19 erogate dall'Inps. Il numero di integrazioni salariali pagate, a quella data, è di 12.019.950, su un totale di 12.314.134. Le integrazioni salariali ancora da pagare sono 294.184.

Sulla base delle domande regolarmente presentate, su un totale di 3.445.782 beneficiari, i lavoratori pagati sono stati 3.425.319, pari al 99,4%. Sono in attesa di essere pagati 20.463 lavoratori sui quali l'Istituto sta concentrando l'attività di liquidazione della prestazione.

Loy: ''Con Tridico confronto faticoso sui dati''

Sull'argomento cig è tornato a parlare anche Guglielmo Loy, presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Inps, che in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera ha parlato dei mancati pagamenti: ''Molte aziende sono in difficoltà e in ogni caso è un ritardo da colmare quello del pagamento della cassa integrazione. Per questo bisogna semplificare le procedure. All'inizio quella della cig in deroga erano ingestibili. E ora con l'ultimo decreto Agosto le cose si complicano, con il requisito del calo del fatturato e dei relativi contributi a carico dell'impresa ma col presidente c'è un confronto faticoso sull'accesso ai dati, quasi fossero segreti".

Sulla cassa integrazione in arretrato che, secondo i nuovi dati fatti elaborare in replica alle polemiche, sono 20mila e non 294mila, spiega: "Cominciamo col dire che non vanno mischiate mele e pere. Il dato fornito da Tridico si riferisce all'ultima tappa di un lungo percorso, il pagamento delle domande accettate. Ma non comprende l'insieme delle aziende la cui domanda non è stata ancora accettata, comprese quelle che hanno anticipato la cig e sono ancora in attesa dei relativi rimborsi Inps", che sono "circa un terzo delle domande", aggiunge Loy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassa integrazione, quante sono state pagate? I numeri dell'Inps

Today è in caricamento