Lunedì, 17 Maggio 2021

Come andare prima in pensione

Quota 41, uscita anticipata, pensione anticipata contributiva, pensione di vecchiaia. Come districarsi tra le varie opzioni per il pensionamento anticipato e tutte le informazioni da sapere per uscire prima dal mondo del lavoro

Pensione, come andarci prima? E' la domanda che molti italiani si fanno di questi tempi. Nel nostro Paese, l'età pensionabile è fissata a 66 anni e 7 mesi ma dall'anno prossimo si avrà un cambiamento, visto che si passerà a una cifra tonda - 67 anni - per effetto dell'adeguamento alle aspettative di vita. Il governo, intanto, è impegnato in una riforma delle pensioni per favorire l'uscita anticipata del lavoro, la famosa Quota 100. In attesa di scoprire i prossimi sviluppi, valgono intanto però alcune opzioni per anticipare l'uscita dal lavoro, come spiega il sito Money.it. 

Pensioni, ultime notizie e Quota 41

Per i lavoratori precoci, ossia quelli che hanno iniziato a lavorare a 18 anni e hanno maturato 12 mesi di contributi prima del compimento del 19esimo anno, è prevista la cosiddetta "Quota 41": ossia è possibile andare in pensione a 59 anni con soli 41 anni di contributi. Questa opzione, spiega l'Inps, è arriva dal maggio 2017 e riguarda sia gli uomini sia le donne.

Pensioni, dagli importi all'età: cosa cambierà nel 2019

Pensione anticipata

Non è richiesto invece alcun requisito anagrafico per la pensione anticipata Inps. Bastano infatti 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne per poter andare in pensione. Ad esempio, un uomo che ha iniziato a lavorare a 19 anni (e quindi non è considerato un lavoratore precoce per accedere alla quota 41) può andare in pensione a 61 anni e 10 mesi, mentre una donna può lasciare il lavoro a 60 anni e 10 mesi. La pensione anticipata Inps per sia per chi ha un'anzianità contributiva precedente al 1995 sia per chi quelli che hanno iniziato a maturare contributi dopo quella data. 

La domanda per la pensione anticpata può essere presentata tramite web, sul portale dell'Inps, al telefono (numero gratuito da rete fissa 803164, a pagamento da rete mobile allo 06164164) o tramite enti di patronato e intermediari autorizzati dell'istituto di previdenza nazionale. La pensione anticipata decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda. 

Pensione anticipata contributiva

C'è anche una terza opzione, forse meno conosciuta, per l'uscita anticipata dal lavoro. E' la pensione anticipata contributiva, che consente a chi ha iniziato a lavorare dopo il 1 gennaio 1996 di andare in pensione con soli 20 anni di contributi - come già avviene per la pensione di vecchiaia - ma con tre anni di anticipo. In questo caso infatti l'età pensionabile è fissata a 63 anni e 7 mesi (ma dal 1 gennaio 2019, sempre per effetto dell'adeguamento alle aspettative di vita, salirà a 64 anni). Per richiederla sono previsti requisiti ben precisi.

Oltre alla soglia d'età stabilita e ai 20 anni di contributi effettivamente versati (dal datore di lavoro o dallo stesso lavoratore, se autonomo), l'ammontare della prima rata della pensione calcolata con il sistema contributivo deve essere pari o superiore del 2,8% all'importo mensile dell'assegno sociale. Come ricorda Money.it, questa opzione riguarda prevalentemente chi ha avuto una carriera lavorativa caratterizzata da una retribuzione medio-alta: stando per il 2018 il valore di 453 euro per l'assegno sociale, l'importo della prima rata della pensione deve superare i 1.268,40 euro. 

Pensione di vecchiaia e quella contributiva

Infine c'è la pensione di vecchiaia, quella appunto che consente di smettere di lavorare una volta raggiunti i 66 anni e 7 mesi (che poi diventeranno 67 nel 2019). Esiste però anche un'opzione contributiva della pensione di vecchiaia: bastano solo 5 anni di contribuzione effettiva ma bisogna avere 70 anni e 7 mesi. 

Pensioni, tutti gli approfondimenti

Pensioni, qual è il problema con l'ultima versione della Quota 100

Pensioni, addio riforma della Legge Fornero? C'è chi dice no 

Pensioni, chi ha diritto già oggi alla Quota 41 

Pensioni, allarme rosso: "Ecco gli effetti della Quota 100 su lavoro e buste paga" 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come andare prima in pensione

Today è in caricamento