Domenica, 1 Agosto 2021
Economia Italia

Italiane, quattro istantanee per un ritratto

Motore dell'economia e della speranza, moderne, tecnologiche, connesse alla Rete e appassionate di social, attente al proprio aspetto fisico e sempre più propense a inseguire la bellezza anche a costo di ricorrere al bisturi: chi sono le donne del 2018

Dopo un lungo e difficilissimo periodo di crisi, le abitudini di consumo delle donne hanno contribuito a ridare fiducia ad un'economia rimasta per molto tempo in difficoltà. Le donne sono tornate ad essere il motore dell'economia e della speranza, moderne, tecnologiche, connesse alla Rete e appassionate di social, attente al proprio aspetto fisico e sempre più propense a inseguire la bellezza anche a costo di ricorrere al bisturi.

In occasione dell'8 marzo, l'istituto demoscopico Eurispes ha voluto realizzare un'indagine declinata al femminile, soffermandosi su alcune tematiche specifiche: i consumi, la bellezza, la tecnologia e il fenomeno della violenza di genere. In particolare, è stata analizzata una forma di violenza che negli ultimi ha trovato ampio spazio sui media anche a causa dei numerosi casi di cronaca registrati, lo stalking

Violenza sulle donne: il fenomeno è in crescita?

Violenza sulle donne: la percezione diffusa nell'opinione pubblica femminile è che il fenomeno sia aumentato negli ultimi due anni. Lo pensano oltre otto donne su dieci, in particolare quelle che appartengono alla fascia d'età tra i 45 e 64 anni e con un livello di istruzione medio basso sono le più pessimiste. Con il diminuire dell'età si tende invece ad avere una percezione della gravità diversa: tra le giovanissime sono il 75% a credere che i fenomeni di violenza siano stati più numerosi nell'ultimo periodo.

violenze donne-2

L'indagine realizzata dall’Eurispes sullo stalking, rivela che la situazione reale sarebbe meno drammatica di quella percepita e il fenomeno più contenuto. Secondo la rilevazione, effettuata su un campione di sole donne dai 18 anni in su, il 12,6% delle intervistate ha subito nel corso della vita condotte vessatorie reiterate nel tempo. Di queste, quattro su dieci hanno tra i 18 e i 34 anni, oltre un quarto sono separate o divorziate e due su dieci sono conviventi. Il 17,7% vive nelle Isole, e il 17% nel Nord-Est, zone geografiche dove il fenomeno sembra più grave.

Chi sono gli stalker

Ed ecco l'identikit dello stalker: nel 34,3% dei casi si tratta dell'ex partner, nel 17% è un conoscente e il 14,3% delle volte “l'orco” è un collega. Solo il 4,3% delle donne indica come stalker il proprio attuale marito, compagno o fidanzato. Ad essere prese di mira dall'ex partner sono nella maggioranza dei casi le donne che vivono in coppia e non hanno figli (57%), seguite dalle donne che vivono sole (38,5%) e poi da quelle che vivono in coppia ed hanno prole (25,8%).

stalking-5

Sette volte su dieci l'atteggiamento persecutorio ha la forma di un messaggio o di telefonate ripetute, nel 58,5% dei casi si esplica attraverso insulti, il 48,6% delle intervistate parla di diffusione di affermazioni diffamatorie e oltraggiose, quattro su dieci sono state costrette a subire appostamenti, pedinamenti e minacce, il 23% danni a cose di proprietà. Ha subìto aggressioni fisiche il 17% delle vittime di stalker e una identica percentuale molestie rivolte alla famiglia o agli animali della vittima. In particolare, le vittime più frequenti di aggressioni fisiche sono le donne più anziane: la percentuale più alta si registra tra le over 6 e si attesta al 28,6%. Una altro dato interessante riguarda le testimonianza indirette: il 32,5% delle intervistate ha dichiarato di aver conosciuto altre vittime di stalking, una percentuale pari quasi al triplo di coloro che hanno avuto esperienza in prima persona. Tra le ragazze più giovani, questo dato arriva al 46,4%. 

Usano più l'auto ma spendono per ristoranti e viaggi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiane, quattro istantanee per un ritratto

Today è in caricamento