Venerdì, 16 Aprile 2021

Confindustria bastona il Governo: ''L'economia italiana è ferma''

Durante un'audizione sul Dl Crescita, il direttore generale Marcella Panucci, ha analizzato la situazione attuale: "I segnali contraddittori di questi primi mesi hanno generato un clima di sfiducia"

Foto di repertorio

Dopo le perplessità espresse dalla Commissione europea sulle politiche economiche avviate dall'Italia, in particolar modo il reddito di cittadinanza e quota 100, adesso arriva anche una critica diretta da parte di Confindustria: ''Quest'anno l'economia italiana è sostanzialmente ferma''. A bacchettare il governo Lega-M5s è stato direttamente il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, che durante un'audizione e sul decreto Crescita ha chiesto ''una continuità di attenzione ai temi della crescita e di azione sulle politiche per le imprese''. A preoccupare Confindustria è sopratutto questa situazione di stagnazione economica, a cui si aggiunge un forte sentimento di incertezza: ''I segnali contraddittori che il governo ha dato nei primi mesi della sua azione hanno ingenerato quel clima di sfiducia che contribuisce a spiegare l’attuale fase di sostanziale stagnazione economica''.

L'Ue boccia reddito di cittadinanza e quota 100: "Impatto negativo su spesa e occupazione"

Confindustria: "Economia italiana sostanzialmente ferma quest'anno"

Ma quali sono i fattori che contribuiscono a tenere bloccata l'economia italiana? Secondo l'analisi di Marcella Panucci ''sull’attuale congiuntura, poi influiscono negativamente la debolezza della domanda interna, per un forte ridimensionamento degli investimenti in macchinari e mezzi di trasporto. Ma anche il credito, che potrebbe tornare a essere un fattore frenante sia quest’anno che il prossimo, dopo aver sostenuto l’economia, seppur poco, lo scorso anno. Infatti, dalla seconda metà del 2018, l’offerta di credito per le imprese ha registrato un’inversione di rotta, tornando a mostrare una restrizione''. 

L'annus horribilis delle imprese, per fortuna molte "italiane" sono tedesche

''Tra Confindustria e governo – ha concluso il presidente di Confindustria- è partito un confronto e i due decreti, Crescita e Sblocca-cantieri, seppur non completamente soddisfacenti rispetto alle istanze delle forze economiche e sociali, rappresentano la prima tappa di questa nuova fase di confronto leale, che speriamo possa proseguire nei prossimi mesi. Per Confindustria, irrobustire la crescita economica è un obiettivo fondamentale nell’attuale contesto in cui operano le imprese. L’economia italiana è sostanzialmente ferma quest’anno''.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria bastona il Governo: ''L'economia italiana è ferma''

Today è in caricamento