rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

La figura del Public Innovation Manager: nel futuro un ruolo fondamentale

Il 30 novembre 2021 un convegno alla Casa del Cinema di Villa Borghese (Roma)

Il Public innovation manager, grazie a soft skills trasversali e alla propria visione strategica, può contribuire a portare a compimento il processo di trasformazione e transizione digitale degli enti pubblici centrali e locali. Il Pnrr è una grande occasione, le risorse vanno utilizzate in modo ottimale, perché l’obiettivo ultimo è creare valore pubblico. Se ne parlerà a Roma, nel primo evento di Impatta, rete che si occupa di Innovazione e sviluppo sostenibile.

Impatta, network di imprese e professionisti nato dall’iniziativa di Earth day Italia e coordinato da Next4 Productio, e Fondazione Italia Digitale, hanno organizzato il 30 novembre 2021 dalle ore 10, presso la Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma, l’evento ‘Impatta sul Recovery: Innovare la PA. La figura del Public Innovation Manager’. Due momenti scandiscono la mattinata: dalle ore 10 il talk ‘Innovare la PA attraverso il Recovery’.

Dopo i saluti istituzionali di Vincenzo Amendola, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, delega affari europei, si avvicenderanno: Davide D'Arcangelo, Founder Next4 e vice presidente IMPATTA; Max Andriolo, Principal IXL Center; Roberta Lombardi, assessore alla transizione ecologica e digitale della regione Lazio; Agostino Santoni, presidente di Confindustria Digitale, Vice Presidente di Cisco Sud Europa; Valeria Fascione, Assessore alla ricerca, innovazione e start up della Regione Campania; Matteo Ricci, sindaco di Pesaro. Modera: Pierluigi Sassi, Presidente IMPATTA. Dalle ore 11e30 il secondo talk ‘La figura del Public Innovation Manager per impattare sul Recovery’, introdotto da Daniela De Vita, Forma Camera – Azienda Speciale Camera di Commercio di Roma. Seguono gli interventi di Giorgio Ventre, Direttore Developer Academy Apple Napoli, coordinatore Comitato Scientifico Fondazione Italia Digitale; Pierciro Galeone, Direttore Ifel; Eleonora Faina, direttore generale di Anitec-Assinform; Stefano Di Palma, Direttore di Ricerca presso Ecoter srl. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Ecotertech, Rivista italiana di Public Management e Next4 Production.

10 - 11:30 Talk Innovare la PA attraverso il Recovery
Moderatore:
- Pierluigi Sassi, Presidente IMPATTA

Introduzione

- Davide D'Arcangelo, Founder Next4 e vice presidente IMPATTA
- Max Andriolo, Principal IXL Center
Saluti Istituzionali:
- Vincenzo Amendola, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, delega affari
europei
Relatori:
- Matteo Ricci, sindaco di Pesaro
- Assuntela Messina, sottosegretario dell'Innovazione tecnologica e la transizione digitale
- Roberta Lombardi, assessore alla transizione ecologica e digitale della regione Lazio
- Agostino Santoni, presidente di Confindustria Digitale, Vice Presidente di Cisco Sud Europa
- Valeria Fascione, Assessore alla ricerca, innovazione e start up della Regione Campania

11:30 - 13:30 Talk La figura del Public Innovation Manager per impattare sul recovery
Introduzione:
- Daniela De Vita, Direttore Generale Formacamera
Relatori:
- Giorgio Ventre, Direttore Developer Academy Apple Napoli, coordinatore Comitato
Scientifico Fondazione Italia Digitale
- Eleonora Faina, direttore generale di Anitec-Assinform
- Pierciro Galeone, Direttore Ifel
- Paul Renda, Owner & CEO Miller Group, CEO SpartanTech, Presidente Gruppo Giovani
Assolombarda
- Stefano Di Palma, Direttore di Ricerca presso Ecoter srl
- Silvia Scozzese, Vicesindaca di Roma

Il Public Innovation Manager

La rivoluzione industriale del XXI secolo, con l’avvento dell’era digitale, ha modificato radicalmente il tessuto economico-sociale del nostro Paese. Allo stesso tempo la pandemia da Covid-19 ha accelerato e consolidato la consapevolezza del valore strategico dell’Innovazione e dello sviluppo tecnologico, sia a livello pubblico che privato. Proprio sulla base di tali premesse, l’Ue ha incentrato le scelte di politica comunitaria sui temi dell’innovazione, transizione ecologica e crescita occupazionale nel breve e lungo periodo, incentivando e orientando gli Stati membri ad adottare economie sostenibili e servizi digitali. Perciò la ripresa e la rinascita del nostro Paese dipenderanno dalle scelte delle Istituzioni e, in particolare, di quelle che operano a stretto contatto con il cittadino: enti ed amministrazioni locali. La Pa è pienamente in grado di diventare un acceleratore della crescita economica e sociale dell’Italia, un vero e proprio catalizzatore della ripresa: la ricerca continua di efficienza e d’innovazione, la semplicità e la speditezza dei servizi e delle relazioni dovranno però essere il fondamento della nuova politica italiana del futuro. Questo processo di trasformazione e innovazione non può avvenire per caso, piuttosto per realizzarlo concretamente ed in maniera efficiente saranno necessarie traslare le competenze dell’innovation management all’interno degli enti pubblici, dando vita alla nuova figura del Public innovation manager. Quest’ultimo, professionista “abilitatore di cambiamento”, sarà in grado di governare e guidare la trasformazione dell’ente pubblico, spronandolo a pensare ed agire in modo nuovo, facilitando l’individuazione continua di nuove opportunità che si concretizzano nel benessere economico e sociale per i cittadini e le imprese. Molto dipenderà dalle esigenze dell’ente pubblico, ma il Public innovation manager sarà chiamato a svolgere il ruolo dello stratega: ricercatore di idee, esploratore dell’innovazione, responsabile Cip, sviluppatore organizzativo di progetti innovativi, etc. In conclusione, il Public innovation manager, grazie a soft skills trasversali e alla propria visione strategica, contribuirà a portare a compimento il processo di trasformazione e transizione digitale degli enti pubblici centrali e locali. Il Pnrr è una grande occasione, le risorse vanno utilizzate in modo ottimale, perché l’obiettivo ultimo è creare valore pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figura del Public Innovation Manager: nel futuro un ruolo fondamentale

Today è in caricamento