rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Economia

Alitalia, posti vuoti e voli cancellati: la cassa integrazione si allarga a 4mila dipendenti

L'epidemia di coronavirus e le restrizioni ai viaggi rischiano di imprimere un colpo ferale alla compagnia aerea ancora in cerca di un acquirente

Voli Alitalia cancellati per Coronavirus: è la stessa compagnia aerea a spiegare di aver proceduto a cancellare i collegamenti a causa del grande numero di posti non occupati sugli aeromobili.

"Rispetto a una media del 34% di posti inutilizzati, attualmente sulla direttrice Genova-Roma i voli registrano una mancata occupazione dei posti pari al 62%": via quindi alla riduzione del numero delle frequenze, scese a 8 voli al giorno.

"Nel complesso, tutti gli interventi di riduzione della capacità intrapresi dalla Compagnia su 38 rotte nazionali e internazionali sono riconducibili alla minore domanda, dovuta anche all'accresciuto numero di restrizioni ai voli e ai passeggeri provenienti dall'Italia".

Una situazione che rischia di imprimere un colpo ferale alla compagnia aerea ancora in cerca di un acquirente. Intanto i commissari straordinari hanno fatto massiccio ricorso alla cassa integrazione straordinaria, allargando non solo i tempi ma anche i numeri nelle richieste inoltrate ai sindacati.

Si parla infatti di mettere in cassa integrazione quasi 4.000 mila lavoratori: 3.960 lavoratori in tutto.

Si tratterebbe di rinnovare la cigs per 1.175 lavoratori in scadenza il prossimo 24 marzo da estendere fino a novembre prossimo allargandola a altri 2.785 lavoratori per gli imprevisti legati all'emergenza del coronavirus.

"Sulla base di quanto riconducibile alla emergenza coronavirus sono in questo momento in fase di valorizzazione ulteriori iniziative e programmi emergenziali che possono richiedere l'urgente e indifferibile attivazione di ulteriori quantitativi di cigs" si legge nel testo della comunicazione inviata ai sindacati.

Nel dettaglio la misura prevede il ricorso alla cigs per 1.680 addetti di terra, 780 assistenti di volo, 182 piloti, 143 comandanti. Il 'pacchetto' di cigs interessa 670 addetti di terra, 340 assistenti di volo, 95 piloti e 70 comandanti.

Intanto dal fronte governativo l'indicazione è vendere. È in arrivo il nuovo bando per la cessione di Alitalia come spiegato dallo stesso ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

"Confido che l'ottimo lavoro che sta facendo il commissario straordinario Leogrande porti al bando per una prima fase esplorativa, quindi con un'analisi di mercato, e una seconda fase rapida per le offerte vincolanti", spiega il titolare del Mise che non nasconde la propria preoccupazione:

"Già prima la situazione della compagnia aveva delle complessità e ora si aggiunge un'ulteriore problematicità".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alitalia, posti vuoti e voli cancellati: la cassa integrazione si allarga a 4mila dipendenti

Today è in caricamento