ll Covid prosciuga le casse dell'Inps. Loy: "Non ci sono problemi per le pensioni"

Secondo le stime elaborate dall'ente previdenziale ci sarebbero 17 miliardi di minori entrate e 18,7 miliardi di maggiore uscite. Il presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza rassicura: "Situazione gestibile"

Foto di repertorio ANSA

I conti dell’Inps sono in rosso. Secondo il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell’ente previdenzale (CIV), Il quadro emergenziale della pandemia di questi mesi "ha fortemente impattato non solo sulle dinamiche socioeconomiche, a anche sulle strutture e sui lavoratori dell’Istituto e, inevitabilmente, anche sulla cittadinanza e sugli utenti (imprese e lavoratori)".

Tutto ciò, si legge in un comunicato stampa pubblicato sul sito dell’Inps, "in conseguenza della rilevante mole di provvedimenti normativi tesi a contrastare gli effetti della crisi". Stando ai numeri forniti dal Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, "tale nuovo e preoccupante contesto socio - economico, peraltro certificato dalle stime, sulle minori entrate per oltre 17 miliardi di euro, e per le maggiori uscite dal Bilancio dell’Istituto di circa 18,7 miliardi".

Insomma, un rosso di 35,7 miliardi che "ha indotto il Consiglio - sottolinea il presidente del Civ Guglielmo Loy - ad elaborare una Relazione Programmatica articolata sia in obiettivi profondamente legati agli insegnamenti derivanti dagli effetti della gestione delle recenti attività, sia su elementi programmatici con valore pluriennale".

Loy indica come "strada maestra" la questione della "semplificazione delle procedure, in particolare sulle prestazioni di sostegno al reddito. Ciò si rende necessario per il troppo basso tasso di percettori della prestazione di cassa integrazione a pagamento diretto, a 2 mesi dalla entrata in vigore del provvedimento, rispetto ai potenziali beneficiari interessati: 37,5%".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inps, Loy: "Nessun problema con le pensioni, situazione gestibile"

In un'intervista al Gr1 Guglielmo Loy ha definito il contesto problematico ma non preoccupante. “Il rosso naturalmente è stato stravolto dagli effetti del covid 19 e quindi meno entrate perché meno lavoratori che lavorano, meno aziende pagano i contributi per quei lavoratori e più uscite perché una parte delle prestazioni sono state pagate, soprattutto la cassa integrazione, con il bilancio dell'istituto". Ci saranno problemi con le pensioni? "No, direi proprio di no. L'Inps opera ovviamente con solidarietà tra i vari fondi. Sono sostanzialmente in equilibrio - ha replicato Loy - "è chiaro che se la crisi pian piano rientra e con un sostegno del governo la situazione è gestibile. Se ovviamente l'economia crolla e crolla il lavoro il problema generale dell'equilibrio ce l'avrà il paese prima e dopo l'Inps naturalmente". Quindi - è stato chiesto - se la crisi dovesse continuare sarà necessario un intervento del governo per tenere in equilibrio il sistema pensionistico ? "Penso proprio di si" è stata la risposta di Loy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
Today è in caricamento